Amorvolley, la XVII edizione nel ricordo di Giorgio d’Arpino: appuntamento il 4 maggio presso lo Stadio della Farnesina – FOTO

Schermata 2018-04-19 alle 21.08.36

 

 

 

di Niccolò Faccini

 

 

 

ROMA, Palazzo delle Federazioni – Un grande tavolo circolare, maglie rare e affascinanti a tinte di biancocelesti con lo stemma della Lazio Pallavolo, e tanto, tanto affetto per lo sport, pi√Ļ specificatamente per la Lazio, nel ricordo di un ‘maestro di zompi’, come egli stesso si amava definire: Giorgio d’Arpino.

A lui √® dedicata al XVII edizione dell’Amorvolley, manifestazione sportiva promossa e ideata dallo stesso ad inizio millennio, andata in scena per la prima volta il 5 ottobre 2000. Il 4 maggio¬†oltre mille bambini dalle scuole elementari e medie arriveranno allo Stadio della Farnesina, dove prender√† luogo l’evento durante il corso della mattinata: inizio alle ore 9:00, con l’arrivo di Olympia intorno alle 12, e il derby della solidariet√† che questo anno sar√† giocato su un campo di sitting volley. Questo e non solo √® stato rivelato¬†nel corso della conferenza stampa di presentazione, andata in scena questa mattina presso il Palazzo delle Federazioni. Molti gli illustri presenti: dal presidentissimo Antonio Buccioni (a capo della polisportiva Lazio), passando per gli ex calciatori Wilson, Oddi e Sulfaro, fino ad arrivare a Gianni Rivera. Oltre a Stefano Pantano, a presenziare l’incontro nella ‘sala A’, ci sono state le diverse cariche istituzionali (regione, municipio e le figure della FIPAV), e la prima squadra di pallavolo, ora impegnata nel campionato di Serie B.
A prendere la parola per prima √® la figlia di Giorgio, Chiara d’Arpino: “Mio padre ha sempre guardato¬†al futuro, gi√† pensava a cosa fare nel domani, aveva sempre un progetto. Mordeva¬†la vita. Amorvolley nasce da un momento di difficolt√† che abbiamo attraversato come famiglia, ed evidenzia la sua qualit√† di trasformare le¬†cose negative in positive.¬†Ci sembrava giusto portare a compimento questa edizione di Amorvolley, che inizialmente doveva tenersi a novembre.¬†Mio padre ci ha lasciato tante cose, c‚Äô√® tanta commozione nel vedervi qui. Dobbiamo portare avanti tutto quanto di bello ha fatto, e Amorvolley √® una delle sue iniziative, ci deve rendere felici.¬†Grazie pap√†“.
L’ufficio stampa della Lazio Pallavolo, Gianluca Montebelli, ha sottolineato questo concetto con una battuta: “Porteremo avanti questa iniziativa fino a quando potremo, almeno altri 18 anni!“.

Tanti a prendere la parola: tra questi¬†Buccioni, che ha ricordato con piacere la persona di Giorgio d’Arpino; la guida del comitato FIPAV Lazio, Andrea Burlandi; il consigliere nazionale Luciano Cecchi, che ha dichiarato: “Per me Giorgio √® stato un amico con un rapporto turbolento, bello; continuate a lasciare il suo segno con queste iniziative!“; Emiliano Monteverdi, assessore alle politiche sportive del Municipio I; Stefano Pantano, che ha applaudito la figura di Giorgio: “Un uomo che ha trasmesso affetto a tutti e amore per lo sport“; e infine il rappresentante della Regione Lazio, Roberto Tavani, che ha annunciato un’iniziativa lodevole, dopo aver raccontato dei¬†suoi diversi incontri con d’Arpino: “L‚Äôultima volta in cui ci siamo visti √® venuto in Regione da me, aveva l‚Äôobiettivo di restituire lo stadio Flaminio allo sport, alla polisportiva Lazio. Ha molti meriti, tra cui quello di aver fatto costruire¬†una bellissima palestra all’Umberto I in via cassiodoro. Vorrei intitolare questa palestra a lui, credo che sia giusto per tutta la passione che Giorgio ha messo nella sua vita“.

 

Una conferenza stampa che, oltre a presentare la prossima edizione di Amorvolley, ha rappresentato¬†una manifestazione d’affetto verso Giorgio d’Arpino.

 

 

Schermata 2018-04-19 alle 21.06.16

Schermata 2018-04-19 alle 21.06.23

Schermata 2018-04-19 alle 21.06.30

Schermata 2018-04-19 alle 21.09.15

IMG_7099

IMG_7098

N.F.

Follow LAZIALITA on Social
0