La Lazio organizza il primo Memorial “Fersini” in ricordo di Mirko

Mirko Fersini

Era il 12 aprile 2012: il settore giovanile biancoceleste perdeva tragicamente uno dei suoi migliori talenti, quello di Mirko Fersini.

Il giocatore classe ’95, dell’allora ex categoria degli Allievi Nazionali guidati dal tecnico Simone Inzaghi, venne a mancare dopo un terribile incidente stradale, avvenuto a Fiumicino a bordo del suo scooter, poco prima di partire per una trasferta con la squadra. Mirko era ricoverato, in coma, dal 6 aprile all’ospedale S. Camillo di Roma.

Nonostante, siano trascorsi anni da quel giorno il ricordo di Mirko rimane ancora oggi vivo nella mente e nel cuore di tutti. Ogni settimana, ogni giorno, la Prima Squadra biancoceleste e la Primavera preparano, minuziosamente, le sfide da affrontare giocando sul campo dello Stadio di Formello a lui dedicato. Nel corso di questi impegni è impossibile non rivolgere uno sguardo a quello striscione affisso al lato del campo con l’immagine del volto di Mirko e la scritta ‘il tuo sorriso è la nostra vittoria’.

La S.S. Lazio non ha dimenticato il suo calciatore Mirko Fersini e il Presidente Claudio Lotito, in prima persona, non ha mai perso occasione per renderne vivo il ricordo.  Quest’ anno  nella ricorrenza della sua scomparsa, la Società presenta la prima edizione del ‘Memorial Mirko Fersini’, che andrà in scena il 2 giugno al Centro Sportivo ‘Maurizio Melli’. Una location particolare per ricordare anche un altro ragazzo, che ha indossato la maglia della Lazio scomparso nel ’96 a causa di una malattia. La Società biancoceleste non vuole dimenticare né Mirko né Maurizio, due giovani andati via troppo presto, due ragazzi che hanno sempre tifato ed onorato quella gloriosa maglia.

Il Responsabile del Settore Giovanile Mauro Bianchessi, ha sostenuto la realizzazione del ‘Memorial Fersini’ ed è proprio lo stesso a dichiarare: “Siamo riusciti a dar vita a questo importante evento, che porta la firma della S.S. Lazio.  Un ‘Memorial’ fortemente voluto dal Presidente Claudio Lotito, per fare rimanere vivo il ricordo di due ragazzi, che hanno vestito la maglia della Lazio e che un destino crudele ci ha portato via prematuramente. L’importanza di questo evento non è rappresentato dallo svolgimento dello stesso, ma da ciò che rappresenta per tutta la famiglia biancoceleste”.

Follow LAZIALITA on Social
0