Le PAGELLE di Guido De Angelis: “Leiva e Parolo importanti, male le fasce”

A3263AD4-2311-4B64-A1A4-CDECA6936D38

 

ROMA, Stadio Olimpico – La Lazio impatta in casa sul Bologna, in un match che inizia subito male per gli uomini di Inzaghi. Verdi porta in vantaggio i bolognesi, con un parziale che dura per pochi minuti: è infatti Leiva, tra i più in forma dei suoi in questo periodo, a pareggiare i conti. Da lì in poi, in campo c’è una Lazio che prova a fare la partita,

STRAKOSHA 5 – Colpevole sul gol, rischia anche a fine gara, quando smanaccia il tiro di Verdi in corner. La sufficienza non c’è.

LUIZ FELIPE 6 – È andato bene, la sua prova non è niente di che.

DE VRIJ 6 – Solita partita dell’olandese, nulla da aggiungere.

WALLACE 5 – Esce per un’ammonizione evidente, nella difesa a 3 fa sempre fatica (BASTOS 5,5 – Non fa meglio del suo compagno di squadra, rimedia anche lui un giallo).

MARUSIC 4,5 – Inconsistente, non spinge, non dà mai l’impressione che possa succedere qualcosa.

PAROLO 6,5 – L’unico che cerca di portare su il pallone, non molla mai.

LEIVA 6,5 – Oltre al gol segnato, a emergere è la voglia di questo ragazzo, che si è preso il centrocampo della Lazio.

LUIS ALBERTO 7 – È quello dai cui piedi parte quel tanto che la Lazio ha creato. L’unico a illuminare.

FELIPE ANDERSON 6,5 – Si sacrifica per la squadra, fa quello che può. Esce anzitempo, dopo aver effettuato qualche accelerazione delle sue (CAICEDO s.v. – Inutile, è andato solo a ingombrare l’area di rigore).

NANI 4 – Un fantasma, ci ha fatto perdere un tempo di gioco per lasciare Anderson da solo a correre dietro a Torosidis (LUKAKU 5,5 – Prevedibile, con un Bologna così chiuso non era facile. Movimenti scolastici da parte sua).

IMMOBILE 6 – Fa quello che può, lotta senza mollare mai. Riceve solamente un pallone, leggermente lungo.

INZAGHI 6 – Lo ringrazierò sempre, ma questa sera con Nani in campo abbiamo perso un tempo. Capisco che il gruppo è importante, ma la Lazio sarebbe dovuta partire con una formazione simile a quella di Kiev.

 

FOTO: Fraioli

Follow LAZIALITA on Social
0