Le PAGELLE di Guido De Angelis: “Lulic il migliore in campo, l’attacco non incide. Inzaghi ok, un peccato perdere così”

2018-03-03-PHOTO-00039678

 

ROMA, Stadio Olimpico – All’ultimo minuto, come all’andata, ma a parti inverse, viene deciso il match. Dybala beffa la Lazio calciando da terra, trovando il gol che vale i 3 punti per la Juventus di Allegri, schiacciata in diverse fasi di gioco dalla Lazio di Simone Inzaghi, che esce comunque tra gli applausi del pubblico. Come di consueto alla fine della partita, arrivano le pagelle del nostro direttore, Guido De Angelis.

 

STRAKOSHA 6 – Non è praticamente mai impegnato. Il portiere non può fare granchĂ© sulla conclusione di Dybala a fine gara.

LUIZ FELIPE 6,5 – Ha fatto bene, bravo contro Mandzukic. Dybala lo salta con una giocata super, difficile dargli la colpa per il gol.

DE VRIJ 6,5 – La difesa è andata bene, Stefan ha anticipato piĂą volte gli attaccanti bianconeri.

RADU 6,5 – Non molla mai, c’è sempre in difesa. Bravo a mantenere la calma su Lichtsteiner dopo il brutto intervento dello svizzero su di lui.

LULIC 7,5 – Il migliore in campo, Senad compie un’altra grande prestazione. Il numero 19 mette in difficoltĂ  Asamoah e compie diversi interventi decisivi nel recuperare il pallone (MURGIA sv).

PAROLO 7 – Ha fatto una grande partita, peccato solamente in occasione del gol, quando Dybala gli resiste.

LEIVA 7 – Bravo il brasiliano, impreciso solamente una volta nel secondo tempo, quando è poi la difesa a metterci una pezza sul pallone perso.

MILINKOVIC-SAVIC 6,5 – Non sposta gli equilibri, oggi gioca troppo di suola. Poco incisivo in avanti, nel primo tempo si fa trovare in area di rigore di testa, senza però indirizzare bene il pallone.

LUKAKU 6 – Jordan fa e disfa. A volte prova accelerazioni sulla sinistra, cerca di rientrare spesso sull’avversario, ma è ben aiutato da Radu.

LUIS ALBERTO 6,5 – Non il solito Luis, ma va bene per un’ora di gioco. Cerca di impensierire gli avversari, ogni tanto è impreciso (FELIPE ANDERSON 6 – Non crea nulla, fa il minimo sindacale. Entra quando la Juventus prova ad attaccare, lui non riesce a trascinare la Lazio).

IMMOBILE 6,5 – Corre, lotta su ogni pallone, cerca di inserirsi in profonditĂ . Esce stremato dal campo, dopo una partita di grande abnegazione (CAICEDO 6 – Non incide nei minuti di gioco che Inzaghi gli lascia).

 

 

INZAGHI 7 – Bravo Simone Inzaghi a schierare una Lazio che impensierisce la Juventus. L’unico appunto che si potrebbe fare è sull’ultimo cambio: avrebbe potuto mettere un difensore, un centrale che poteva evitare di far entrare il pallone in area di rigore, come accaduto al 93′. Ora ripartiamo, nonostante una sconfitta del genere lasci sempre l’amaro in bocca: sarebbe stato un punto, d’oro, meritatissimo.

 

Follow LAZIALITA on Social
0