CLASSIFICA – Juve, Napoli e Milan di misura, cade l’Inter. La Lazio col Verona per tentare il sorpasso…

 

curva nord-6

 

 

 

Di Niccolò Faccini

 

 

La giornata di Serie A che volgerĂ  al termine con Lazio-Verona del lunedì è, almeno per quanto riguarda i piani alti, elogio della vittoria di misura: Napoli, Juventus e Milan hanno reso vane le speranze rispettivamente di SPAL, Torino e Sampdoria con il minimo sforzo (1-0). La squadra di Gattuso sale a -5 dalla Lazio, agganciando proprio la compagine blucerchiata di Marco Giampaolo in virtĂą di un gol preziosissimo di Giacomo “Jack” Bonaventura in apertura di match; la Vecchia Signora risolve un derby intricato con un Alex Sandro in stato di grazia e rischiando davvero poco. Ma Allegri non può guardare le altre dall’alto in basso, perchĂ© Sarri non perde un colpo e batte anche la SPAL con l’uomo che non ti aspetti, l’ex Udinese Allan, che ha mostrato anche un buon fiuto del gol oltre che una quantitĂ  impressionante di benzina nei polmoni. L’Inter perde a Genoa nel catino del Ferraris e rischia il controsorpasso da parte della Lazio, che avrĂ  quindi una ghiotta opportunitĂ  col Verona. L’ennesima, verrebbe da dire, dopo che quelle con Torino e Genoa all’Olimpico sono state abbondantemente sprecate per ragioni diverse. A condannare Spalletti è l’ex dal dente avvelenato Goran Pandev. Il macedone, che a San Siro ha lasciato ricordi indelebili rendendosi protagonista di partite epiche con Mourinho nell’annata del Triplete nerazzurro, ha chiuso la partita segnando il 2-0 dopo il vantaggio ottenuto dal Grifone per uno sfortunato autogol di Andrea Ranocchia. La superioritĂ  territoriale degli ospiti a nulla è valsa nella seconda frazione, quando Perin ha messo la saracinesca e ha bloccato ogni tentativo avversario. La Roma espugna Udine (2-0) nell’anticipo di giornata delle 18 grazie alle reti di Under e Perotti nella seconda metĂ  della ripresa, e consolida così il terzo posto in graduatoria (50 punti). L’Atalanta pensa piĂą al Dortmund che alla Viola e pareggia in casa con la Fiorentina (a Badelj risponde Petagna per l’1-1 finale). Infine, vittorie preziose in coda per Bologna (che vince il derby col Sassuolo, prossimo avversario dei biancocelesti) e Benevento, che ottiene la terza vittoria in campionato battendo il Crotone di Walter Zenga ed arrivando in doppia cifra.

 

CLASSIFICA PROVVISORIA – Napoli 66, Juventus 65, Roma 50, Inter 48, Lazio 46*, Sampdoria 41, Milan 41, Atalanta 38, Torino 36, Udinese 33, Fiorentina 32, Genoa 30, Bologna 30, Cagliari 25, Chievo 25, Sassuolo 23, Crotone 21, SPAL 17, Verona 16*, Benevento 10.

N.F.

Follow LAZIALITA on Social
0