Comitato Consumatori Lazio, class action a tutela dei tifosi, Mignogna: “Tanti i torti subiti, è arrivato il momento di tutelarci”

2018-02-17-PHOTO-00001103

Durante la convention che ha avuto luogo sabato mattina presso i locali dell’Uni San Paolo, l’avvocato Gianluca Mignogna, ideatore e promotore della nascita del Comitato Consumatori Lazio e della class action a tutela dei diritti dei tifosi biancocelesti ha preso parola, ripercorrendo gli episodi che hanno condizionato negativamente la storia della Lazio e gli obiettivi del Comitato stesso, il quale può contare già su 250 firmatari:

“Dal 1900 ad oggi, la Lazio ha subito tanti torti e ingiustizie: lo Scudetto del 1915, non assegnato, nel 1923 avrebbe dovuto disputare la finale per l’assegnazione del titolo ma un ricorso discutibile glielo impedì. Anni dopo venne esclusa dalla Divisione Nazionale, più una serie di tanti innumerevoli torti, tra cui i coinvolgimenti ingiustificati della società negli scandali del 1980, 1986 e 2006. Quest’anno è stata introdotta la VAR, la quale avrebbe dovuto annullare qualsiasi tipo di errore. La Lazio invece ne è stata danneggiata più di ogni altro club. Tra gli episodi incriminati abbiamo i fatti del derby, Fiorentina, Torino, Milan e Atalanta, con cui abbiamo giocato senza Immobile ingiustamente squalificato.
Questi fatti hanno portato alla nascita del Comitato e della class action. Vogliamo verificare la corretta applicazione del protocollo VAR. Promuovendo la class action in tribunale vorremmo annullare il referto, anche se è un’ipotesi complicata. È giunta l’ora che i laziali difendano la Lazio”.

 

FOTO: Fraioli

Follow LAZIALITA on Social
0