Lazio, la difesa è un disastro, ma la costante si chiama Ciro: 20 gol e 8 assist in campionato

 

immobile-esultanza-lazio-ottobre-2017

di G. Jacopo Romagnoli

Il weekend non ha regalato grandi gioie alla Lazio di Simone Inzaghi, precipitata a Napoli. Nelle ultime 4 gare i biancocelesti hanno perso 3 volte (3 sconfitte consecutive in campionato, mai successo sotto la gestione Inzaghi) e pareggiato in Coppa Italia l’andata delle semifinali col Milan. Il dato inizia ad essere preoccupante, i biancocelesti devono nuovamente cambiare marcia e riprendere il percorso ottimo compiuto fino a poche settimane fa, anche perchè l’obiettivo Champions League rimane sempre alla portata, ma le dirette concorrenti non staranno a guardare. BisognerĂ  iniziare a migliorare a partire dal reparto difensivo, i gol subiti dalla compagine biancoceleste sono tanti, 8 per la precisione tra Milan, Genoa e Napoli. Sono 8 anche i gol incassati dal Napoli tra andata e ritorno. Il mister piacentino dovrĂ  cercare di risolvere la situazione del reparto arretrato, spesso composto da giocatori diversi, che non riescono a dare le dovute garanzie e falcidiato dagli infortuni in questo primo scorcio di stagione. La costante si chiama Ciro Immobile: con l’assist del San Paolo Ciro si è portato a quota 8 assist in A, nessuno ha fatto meglio in Italia. Immobile è ad oggi il capocannoniere della Serie A con 20 reti e anche il primo nella speciale classifica delle assistenze. Steaua ed Hellas Verona sono avvisate, questa Lazio deve e vuole ripartire dai i gol del suo condottiero, solo in questa maniera la Lazio potrĂ  tornare quella macchina splendida vista fino a solamente 3 giornate fa. Ma solo un super Ciro non può bastare, necessitano netti miglioramenti anche in difesa, solamente in questa maniera il sogno di tornare nell’Europa che conta potrĂ  essere realmente raggiunto.

J.R.

Follow LAZIALITA on Social
0