L’avv. Mignogna: “Atterriti dai continui errori arbitrali contro la Lazio. Cos√¨ si altera il campionato”

 

28012018-inzaghi-cutrone-rv-2-1517176020990-1724-1-mp4-1280x720

L’avv. Gian Luca Mignogna ai microfoni di Cittaceleste Tv, ha parlato riguardo¬†l’istituzione del Comitato Consumatori Lazio: “Come tutti i tifosi laziali, siamo rimasti atterriti, da due mesi a questa parte, di vedere errori arbitrali che si ripetono incessantemente a danno della Lazio e dei suoi tifosi, c’√® qualcosa che non quadra. Con questo Comitato abbiamo pensato di farci avanti per tutelare gli interessi dei consumatori laziali, perch√® in questo mondo i tifosi sono anche dei consumatori. Abbiamo ideato anche questa iniziativa della Class Action, che ha avuto un grande successo, per√≤ necessitava anche dell’istituzione di un comitato, di cui fanno parte oltre al sottoscritto e Pasquale Trane, anche Gabriele Paparelli, Giorgio Sandri e Alessandro Soddu. Avrebbe dovuto farne parte anche la compianta Rosaria Romani, che ci ha lasciato l’eredit√† morale di combattere tutti insieme e uniti per la Lazio. La questione arbitrale, cosa dire, contro il Milan l’ennesimo scempio, e l’abbiamo gi√† inserita nella Class Action, partita chiaramente indirizzata dal gol di mano di Cutrone. Non riusciamo a capire come possa essere stato non visto dall’Assistente Var, che ha 4 monitor e 4 immagini per poter revisionare l’episodio, e la stessa cosa era gi√† accaduta in altri match. Ora il prossimo passo sar√† sabato prossimo, che ci sar√† l’assemblea del consiglio direttivo, per assegnare le nuove cariche di presidente, vice presidenti e quant’altro, poi fissare l’ordine del giorno di una convention che a met√† febbraio convocheremo con tutti coloro che hanno aderito al Comitato Consumatori Lazio e soprattutto metteremo ai voti la proposizione in Tribunale della Class Action, perch√® errori come quelli visti in Milan-Lazio e in altre partite sono gravissimi. Noi vogliamo che tutto questo venga accertato e dichiarato, perch√® il protocollo Var √® chiaro, ma √® stato disatteso. Il nostro √® un comitato indipendente, ci muoviamo autonomamente, non c’√® nessun collegamento con la societ√†, per√≤ le finalit√† convergono. Noi vogliamo solo fare il bene della Lazio. Vorrei aggiungere che noi non siamo assolutamente contrari al Var, che √® una grandissima innovazione tecnologica, ma deve funzionare nella legalit√† e nella correttezza, sono le persone che sbagliano. Noi vorremmo che l’intero vertice dell’Aia si dimettesse, perch√® questo √® un fallimento vero e proprio di Nicchi e di Rizzoli. Con tutti questi errori si sta alterando, non solo il cammino della Lazio, ma anche il cammino delle altre“.

Follow LAZIALITA on Social