Il Chievo si allena senza sosta da venerdì: Maran punta la Lazio per chiudere un periodo nero

 

maranchievo_201501311205_400x265

 

 

di Niccolò Faccini

 

 

Il Chievo Verona sar√† il prossimo avversario della Lazio di Inzaghi. Birsa e compagni saranno all’Olimpico domenica 21 gennaio per provare a tendere l’ennesima trappola ai capitolini, con cui a Roma hanno una tradizione molto positiva. Se al Bentegodi infatti i biancocelesti¬†possono vantare uno score invidiabile – al netto di qualche dolorosa caduta, quale il netto 4-0 clivense dell’agosto 2015 – altrettanto non pu√≤ dirsi con riferimento alle gare disputate all’ombra del Colosseo. Dal 2001 ad oggi infatti i giallobl√Ļ hanno fermato le aquile all’Olimpico in ben 12 circostanze su 15, con la Lazio che √® riuscita ad imporsi soltanto in tre circostanze sui veronesi: numeri clamorosi. Maran non se la passa tuttavia benissimo in questo campionato. Per il Chievo c’√®¬†da tornare ad una vittoria che manca da troppo tempo: era addirittura il 25 novembre quando Inglese regalava i tre punti contro la SPAL con una doppietta casalinga. Da l√¨ in poi ecco concretizzarsi in rapida successione la debacle di San Siro con l’Inter (5-0), il prezioso pareggio con la Roma con un super-Sorrentino e ancora tante delusioni, tra cui le sconfitte di Crotone e Benevento con una sola rete di scarto (rispettivamente Budimir e Coda). I giallobl√Ļ si allenano da venerd√¨, hanno ricominciato a lavorare in vista del match del prossimo weekend e sperano di trattenere il bomber Inglese, che dovrebbe restare a Verona fino al termine della stagione. Il Napoli infatti prover√† a stringere in questa sessione per il bolognese Verdi e per la recente¬†conoscenza del nostro calcio¬†Deulofeu. I clivensi¬†hanno ripreso le sedute di allenamento gi√† da tre giorni, e sembrano orientati a confermare il marchio di fabbrica chiamato 4-3-1-2 che nell’ultimo confronto stagionale non ha portato al massimo risultato ma ha costruito un pareggio con l’Udinese a Verona. Pur essendo solo l’inizio della settimana, le scelte saranno quasi obbligate. I centrali di difesa saranno Tomovic e Bani, favorito su Cesar, mentre a destra il terzino sar√† il pilastro Cacciatore, con Gobbi sull’altra corsia. A centrocampo Hetemaj (accostato anche alla Lazio in estate) completer√† il reparto con Radovanovic e uno tra il giovane Bastien e Nicola Rigoni. Valter Birsa agir√† quasi certamente¬†da trequartista, a supporto di Stepinski e uno tra Pucciarelli e l’eterno capitano Sergio Pelliessier. I veronesi sanno come si fa all’Olimpico, motivo per cui Inzaghi dovr√† prestare pi√Ļ attenzione del solito per guadagnare punti importantissimi per il prosieguo di stagione.

N.F.

Follow LAZIALITA on Social
0