Inzaghi: “Domani serve la vittoria, spero di vedere tanta gente allo stadio. Milinkovic? È strafelice di essere alla Lazio”

conf 201718

FORMELLO – Nell’anti-viglia di Natale andrà in scena all’Olimpico l’incontro tra Lazio e Crotone, lunch match valido per la diciottesima giornata di Serie A, che sarà la prima delle tre gare in chiusura del 2017 (Fiorentina e Inter le altre due avversarie da affrontare). In sala stampa, presso il centro sportivo biancoceleste, Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei cronisti a meno di 24 ore dall’impegno di campionato, in cui il tecnico potrebbe optare a un turnover in vista di Lazio-Fiorentina.

 

Queste le dichiarazioni del mister.

 

L’imperativo di domani è vincere, sperando che qualcuno davanti rallenti?

La priorità è sicuramente tornare a vincere, perché troppo che non lo si fa in casa in campionato. Abbiamo una buona opportunità ma sappiamo che dovremo fare una partita determinata.

 

Pensi di far rifiatare qualcuno?

Chiaramente ho fatto le mie valutazioni. Per quanto riguarda Leiva, ieri è stato il primo giorno in cui si è allenato con la squadra. Dopo l’allenamento di oggi vedremo. Gli altri sono stati tutti tenuti sulla corda, qualcosa bisogna cambiare per forza.

 

Siete il secondo miglior attacco e la peggior difesa tra le prime cinque, cosa ne pensate?

Sviluppiamo molto gioco, ma dobbiamo essere bravi a prendere contromisure nella difesa. Sviluppiamo molto bene la fase offensiva, dobbiamo rivedere gli errori che ci hanno fatto prender qualche gol di troppo.

 

Settimana fondamentale della stagione?

È importante, dobbiamo essere bravi ad affrontare una partita alla volta. Domani dobbiamo pensare al Crotone, hanno fatto una buona partita contro il Chievo, Zenga è un allenatore con molta esperienza, molto preparato; lo stimo, mi è sempre piaciuto sia da tecnico che da commentatore. È una persona che sa di calcio. Dobbiamo fare la partita giusta perché vogliamo tornare a vincere.

 

Oggi ha tutti i calciatori offensivi a disposizione. Sta pensando a un cambio modulo?

Tante volte abbiamo cambiato a partita in corso, ora di volta in volta possiamo cambiare in base alla partita che dovremo fare. Normale che mi faccia piacere dei recuperi, sfortunatamente non ho mai avuto questi problemi in questi mesi; io mi auguro che da qui alla fine avrò l’opportunità di poter scegliere. Che ben vengano questi problemi.

 

Contento dell’arrivo di Caceres a gennaio?

Ora del mercato non mi va di parlarne. Adesso la mia testa è solo su questa settimana, sono concentrato solo ed esclusivamente sul Crotone.

 

Che effetto ti fa giocare nel periodo di Natale? Ti aspetti di vedere più gente allo stadio?

È un fatto nuovo, però ci adeguiamo, siamo contenti, staremo meno con le nostre famiglie, come spesso è accaduto quest’anno coni tanti impegni; il mio pensiero va a domani, sperando che ci possa essere un grande Olimpico al nostro fianco, speriamo che i tifosi possano esserci anche contro la Fiorentina. Sono due partite importanti.

 

Temi che le voci su Milinkovic possano distrarre il giocatore?

È un giocatore di 22 anni che sta facendo molto bene ed è normale che attiri su di sé tantissime squadre; parlo spesso con lui. Sta bene qui, è felice di stare con la Lazio, sa che deve tanto alla Lazio. Sono felice che i nostri giocatori possano avere delle avances, perché significa che stanno facendo bene. A oggi è strafece di essere alla Lazio.

 

Al livello di prospettiva Milinkovic può diventare più forte di Pogba?

È molto giovane, abbina qualità e quantità. Di solito i giocatori sono carenti in una delle due caratteristiche, il mio augurio è che possa diventare più forte di Pogba, giocatore che considero tra i migliori nel suo ruolo.

 

Avete re-settato la mente, siete pronti a giocarvi tutti le chances?

Sappiamo che la classifica senza le sviste sarebbe diversa. Per noi è importantissimo inquadrare la partita di domani, abbiamo l’obbligo di guardare la nostra classifica. Vogliamo far bene cominciando da domani.

 

Grande risposta i 40mila di domani?

Risposta importantissima che aspettavo da tempo. La mia soddisfazione più grande è stata quella di vedere gli stadi contro il Palermo e la Samp in casa; quello è stato il mio successo più grande al di là della vittoria della Supercoppa o dei derby. Vogliamo vedere spesso un Olimpico così, sperando che un pubblico del genere non si trovi solo domani col Crotone ma più spesso perché questa squadra merita di avere tanti tifosi al suo fianco.

 

Follow LAZIALITA on Social
0