Le PAGELLE di Guido De Angelis: “Ciro guida la Lazio e torna a sorridere. Bentornato al gol Felipe, prima rete in stagione per Wallace. È la vittoria che serviva, ora testa a Bergamo”

Schermata 2017-12-14 alle 23.13.08

 

ROMA – La Lazio è brava a chiudere la pratica Cittadella nei primi 45 minuti di gioco, nella maniera migliore possibile, ovvero trovando il gol con i tre uomini a cui più serviva: Felipe Anderson e Wallace, al rientro da due lunghi infortuni, e Immobile, colpito dall’arbitraggio di Giacomelli, e tornato questa sera con una doppietta. Come di consueto, a margine del match arrivano le pagelle del nostro direttore, Guido De Angelis.

 

STRAKOSHA 6 – Viene sorpreso dalla traiettoria della punizione di Bartolomei, è poi bravo nel secondo tempo a respingere i tentativi del Cittadella.

PATRIC 6 – Dialoga abbastanza bene sulla destra quando attacca, tiene a bada gli attaccanti granata.

DE VRIJ 6,5 – Risposta positiva dall’olandese, che in questa settimana resta titolare in tutte le partite nello scacchiere di Inzaghi. I problemi sono un vecchio ricordo.

WALLACE 7 – Il voto, come per Felipe, è un premio per il gol al rientro da un lungo infortunio (LUIZ FELIPE sv ).

BASTA 6 – È evidente che ancora debba trovare la condizione migliore. Oggi la sua partita è sicuramente migliore rispetto a quella di giovedì scorso contro lo Zulte.

MURGIA 6,5 – Bene oggi il classe ’96, che offre una prova vivace: si concede qualche giocata, prova a inserirsi nelle controffensive biancocelesti. Bene accanto a Leiva.

LEIVA 7 – Due assist, tante chiusure, è sempre più il perno del nostro centrocampo.

LUKAKU 6,5 – Il terzino belga mostra ancora una volta le sue doti: tanta corsa sulla sinistra, dove spesso si crea spazi nella difesa avversaria. Buona la sua prova.

MILINKOVIC 6 – Buona partita del serbo, che a volte forza la mano nei passaggi. L’assist a Immobile per il vantaggio biancoceleste e qualche altra giocata in posizione di trequartista rendono positiva la sua prova (LULIC 6 – Oggi non serve correre troppo a Senad, ma lui lo fa costantemente, sempre. Lo vedremo dall’inizio a Bergamo).

FELIPE ANDERSON 7 – Sfiora il gol dopo una bella serpentina, poi finalmente arriva la rete, il suo primo gol dopo l’infortunio di fine luglio. Bentornato Felipe (CAICEDO 5,5 – Gioca il secondo tempo in appoggio a Immobile, non punge in attacco. Speriamo di vederlo più convincente nella trasferta bergamasca).

IMMOBILE 7,5 – Il migliore dei suoi, oggi con la fascia da capitano. Ciro apre e chiude le marcature, con due reti in area di rigore come lui sa fare. Gli serviva il gol, ne trova due. Ora dovremo aspettare il Crotone per rivederlo in campo a causa della squalifica, ma è bello tornare a vederlo sorridere.

 

INZAGHI 7 – Bravo Simone. Nella fase a eliminazione diretta serve sempre vincere nei 90 minuti regolamentari; lo sa e non opera un turnover massiccio, anzi. La sua Lazio chiude la partita nel primo tempo, trovano il gol i due ex-infortunati Wallace e Anderson, e Ciro Immobile: il meglio che poteva chiedere, soprattutto in un momento così difficile al livello mentale. Bene così, ora testa a Bergamo.

 

Foto: Fraioli

Follow LAZIALITA on Social