Inzaghi: “Vogliamo il passaggio del turno, Basta e Palombi ok. Immobile domani out, tornerà con l’Udinese. Europa League? È un obiettivo”

simone-inzaghi-europa-league-800x439

 

FORMELLO – La Lazio è attesa dal quarto match di Europa League della stagione, il penultimo impegno delle aquile prima dell’ultima sosta di campionato nel 2017. Il tecnico Simone Inzaghi ha preso parola presso la sala stampa del quartier generale di Formello per parlare dell’incontro tra i suoi e i rossoneri del Nizza, formazione battuta nella scorsa giornata del girone (con una vittoria i capitolini avrebbero l’opportunità di congelare il primo posto nella classifica del gruppo K).

 

Queste le dichiarazioni del mister.

 

 

Quanto tieni a questo passaggio del turno da primo?

Tantissimo, vincendo a Nizza abbiamo messo un bel mattone per questa qualificazione. Quello che vogliamo fare è realizzare una buonissima partita domani sera; tra le ultime paritite affrontate, quella di Nizza è stata la più dura. Ha grandi giocatori che possono metterci in difficoltà.

 

Farai un turnover ragionato, hai un Immobile non al 100%…

Lunedì hanno avuto il giorno libero, per ora abbiamo fatto un primo allenamento. Penso che Immobile non sarà della partita.

 

Hai parlato con la Nazionale italiana, o con Ventura, per Immobile?

No, personalmente ultimamente non ho parlato con Ventura. Penso di non convocarlo; conoscendolo, il ragazzo vorrà esserci, ma penso che non lo convocherò. Comunque la sua presenza non è a rischio per domenica.

 

Roma e Lazio stanno primeggiando in Europa, stanno andando bene in campionato: ci pensi al derby?

La mia testa è sul Nizza, fare per noi bene la partita significa affrontare le ultime due partite europee più sereni; altrimenti il girone si complicherebbe, il campionato pure. Ora non dobbiamo parlare di derby, poi ovviamente tra quindici giorni ci penseremo.

 

Ci può fare un punto sull’infermeria?

Domani torneranno Basta e Palombi, per Wallace e Felipe Anderson andremo dopo la sosta; entrambi hanno una voglia matta di riunirsi al gruppo. Hanno avuto due problemi non semplici, li aspettiamo a braccia aperte. Sono importanti per noi.

 

Sei stato l’ultimo a vincere il trofeo europeo. Si può ripetere un’impresa?

È un nostro desiderio, l’Europa League l’abbiamo cercata con tutte le nostre forze lo scorso anno, ora vogliamo affrontarla nel migliore dei modi. Sicuramente è un obiettivo, poi vedremo più avanti.

 

Domani ci sarà spazio per Nani e Caicedo? Qual è la collocazione tattica migliore per loro?

Hanno dimostrato di poter fare bene insieme. Nani è arrivato dopo rispetto a Caicedo ma fin dal primo giorno ha lavorato tantissimo per poter far parte da subito del nostro gruppo. È un giocatore che sa cosa significhi fare calcio, può giocare in più ruoli offensivi. È completo, ci aiuterà tanto in questa stagione. Siamo solo all’inizio.

 

Che idea hai a centrocampo? Non c’è Di Gennaro. A Benevento hai schierato Nani insieme con Luis Alberto nel secondo tempo..

Abbiamo tre opzioni: confermare Leiva, spostare Parolo o mettere lo stesso Murgia. Durante lo scorso anno avevo solo Senad che poteva cambiare ruolo, ora abbiamo anche Luis Alberto, che può giocare in più posizioni. Ho voluto dare certezze in più al gruppo rispetto allo scorso anno, vogliamo contare così. Ho una squadra talmente matura che posso cambiare modulo in corso d’opera.

 

Tra Bastos e Radu chi ha bisogno di tirare più il fiato? Basta faticherà per avere il posto ora che c’è Marusic?

Basta per noi è importantissimo, domani sarà disponibile e vedrò se farlo giocare dall’inizio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Follow LAZIALITA on Social