Inzaghi: “Contro il Benevento non dobbiamo peccare di presunzione. Prima convocazione per Neto, Di Gennaro out. Lulic? Tutto rientrato subito”

conf 201718

 

 

 

di Niccolò Faccini

 

 

 

FORMELLO – La Lazio non pu√≤ fermarsi. Se si escludessero il pareggio casalingo dopo le fatiche di Supercoppa contro la SPAL e l’amaro stop tra le mura amiche col Napoli i capitoli sarebbero a punteggio pieno in campionato ed anche in Europa League. Ora mancano tre partite alla sosta, tutte importanti e, almeno sulla carta, non¬†propriamente¬†impossibili: Benevento, Nizza e Udinese. Questi i tre impegni dei biancocelesti prima del break per le gare¬†della nazionale; due partite per affermare la propria forza in campionato, e un turno di Europa League per assicurarsi una volta per tutte l’accesso ai sedicesimi di finale, magari col primo posto nel girone gi√† acquisito con qualche turno di anticipo. Se vige la regola del “partita dopo partita”, spesso sbandierata a ragione come un mantra, allora non ci si pu√≤ spingere troppo in avanti con la mente. Ad occupare la testa dei capitolini deve essere infatti prima di tutto il lunch match del Ciro Vigorito, dove le aquile sfideranno il Benevento. Alla vigilia della partita in terra campana, il tecnico piacentino dei biancocelesti¬†Simone Inzaghi¬†ha riposto alle domande dei cronisti presso la sala stampa di Formello.¬†Queste le dichiarazioni del mister.

 

Giusto dire che il pericolo pi√Ļ grande sta nel possibile calo di tensione date le tante gare ravvicinate ed il calibro dell’avversario?

Probabile, ma alleno una squadra matura a cui ho fatto vedere la partita tra Cagliari e Benevento; i nostri avversari di domani non¬†meritavano di perdere, col cambio di allenatore i giocatori hanno avuto una scossa e dunque per noi sar√† una partita da non sottovalutare, vorr√≤ vedere la migliore Lazio, mercoled√¨ √® stata fantastica. Nel secondo tempo nonostante i nostri avversari non avessero creato pi√Ļ di tanto avremmo potuto¬†compromettere una partita sempre in mano nostra. C’√® da migliorare sotto questo profilo.

Hai visto qualcosa che non va nella squadra?

Mi preoccupo, ma questa squadra sa che dobbiamo continuare a far bene; nessuno si ferma, ci aspettiamo il Benevento col 3-4-2-1, abbiamo studiato come muoverci sul loro modulo e anche domani faremo la nostra gara.

Pensi a qualche cambio per questa partita?

I ragazzi hanno recuperato tutti bene, a parte i soliti infortunati che sono Basta, Felipe Anderson, Wallace e Palombi, cui si √® aggiunto nella rifinitura Di Gennaro, che domani non ci sar√†. Ora mi prendo un po’ di tempo per decidere, vedr√≤ se potr√≤ fare qualche cambio per la partita di domani che comunque sar√† complicata e non pu√≤ essere presa sottogamba. Pedro Neto penso sar√† convocato gi√† per l’impegno di domani.

Nani può scendere in campo al posto di Luis Alberto?

L’ho detto, Nani √® un giocatore che sta molto bene, anche per Caicedo vale la stessa cosa. I quinti di centrocampo stanno facendo bene, Murgia ha dato sempre grandi risposte. Fortunatamente ho l’imbarazzo della scelta e spetter√† a me schierare la formazione pi√Ļ competitiva possibile per raggiungere una vittoria che sarebbe importante per noi.

La difesa come sta? Verrà confermata in blocco?

Mauricio ha recuperato, Luiz Felipe sta bene. Lo stesso Bastos ha fatto quattro partite di seguito; ho visto tutti pimpanti, deciderò poi domani mattina.

Che effetto ti fa vedere una squadra a 0 punti?

Le partite precedenti non le ho viste, questa volta ho visto solo le ultime due del nostro avversario, complice il cambio di allenatore. Guardando questi due match, penso che il Benevento non meriti la posizione che ha. Non dovremo peccare di presunzione, dobbiamo fare una partita intensa.

Nani e Luis Alberto possono giocare insieme e coesistere?

Penso che non ci siano problemi a far coesistere in campo giocatori di questa qualità. Luis Alberto a Bologna ha fatto una partita strepitosa, Nani è entrato e ha fatto ciò che doveva fare. Non esistono preclusioni da parte mia.

Completamente superata la questione Lulic? Milinkovic ha segnato 5 goal su 7 fuori casa: coincidenza?

Credo sia una coincidenza, a volte ci dimentichiamo che Sergej √® un giocatore di 22 anni, per noi √® senz’altro un valore aggiunto. Per quanto riguarda Senad, gi√† al rientro era tutto chiarito, dopo un quarto d’ora aveva capito l’errore; ho la fortuna di avere un gruppo unito, tutti dovranno dare il massimo quando verranno impiegati.

L’ultima:¬†Immobile √® stato colpito psicologicamente dai pali colpiti o il calo di rendimento √® dovuto a questioni fisiche? C’√® da dire che anche quando non segna, entra nelle azioni importanti…

Prendere tre pali in un tempo solo come successo a Bologna, pi√Ļ il quarto di Leiva, non mi era mai capitato n√© da giocatore n√© da allenatore. Immobile non ha bisogno di esser rincuorato, come spesso gli dico, a parere mio, deve preoccuparsi quando non ha occasioni da gol. Era la giornata in cui lui doveva fare gol, nel primo goal √® entrato lui, ha creato lui l’azione che poteva chiudere il match con il tiro di Parolo. Torner√† presto a fare quel che sa fare meglio e noi gioiremo con lui.

 

N.F.

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0