Andrea Pirlo lascia il calcio giocato: “Tornerò in Italia, farò qualcos’altro”

pirlo

Un altro dei Campioni del Mondo 2006 appende gli scarpini al chiodo. Andrea Pirlo, tra i più rappresentativi della storica formazione di Marcello Lippi, dice addio al calcio giocato dalla direttamente dalla MLS.
L’occasione è una lunga intervista, rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “Quando è il momento di lasciare te ne rendi conto, aumentano i problemi fisici, non ti alleni come vorresti. Alla mie età è normale dire basta. Futuro? Rientrerò in Italia, farò qualcos’altro. Mi concedo tempo per decidere, non mi è ancora scattata la scintilla per quanto riguarda un possibile ruolo da allenatore”.
Pochi sorrisi, appena accennati. Sguardo serio e tanta tecnica. Un destro fuori dal normale, capace di trasformare in gol i più improbabili calci piazzati o mandare a rete un compagno da qualsiasi posizione. Cosi i tifosi ricorderanno Andrea Pirlo, cosi come il suo magico assist nella notte di Dortmund, sfruttato da Fabio Grosso per sbloccare la semifinale di Coppa del Mondo contro la Germania.

Follow LAZIALITA on Social