PRECEDENTI – Lazio-Sassuolo: biancocelesti in vantaggio, l’anno scorso 2-1 tra le polemiche di Di Francesco

lazio sassuolo

di G. Jacopo Romagnoli

L’anno scorso fu la prima dopo la sosta per le Nazionali: quest’anno, Lazio-Sassuolo √® la gara che chiuder√† il percorso dei biancocelesti prima dell’appuntamento del 14 ottobre contro la Juventus.
I capitolini¬†vengono dalla vittoria europea per 2-0 contro lo Zulte Waregem, mentre gli emiliani dalla sconfitta rimediata al 90esimo nel derby contro il Bologna per 0-1. Anche l’anno scorso non furono della partita Bastos e de Vrij (insieme a Biglia e Lukaku) ma Inzaghi dovr√† far fronte anche alle assenze di Basta, Wallace ed Anderson (i brasiliani hanno ripreso a correre). Cosi, il tecnico piacentino dovrebbe mandare in campo una formazione simile a quella vincente a Verona, con Milinkovic al posto di Alberto, a rischio per la botta rimediata gioved√¨ alla caviglia.

Sono solo¬†quattro i precedenti giocati all’Olimpico tra Lazio e Sassuolo. Il bilancio recita tre¬†vittorie per i padroni di casa¬†e una per gli ospiti.¬†L’ultima risale al 30 ottobre 2016: termin√≤ 2-1. A sbloccare il match fu Senad Lulic in leggera posizione di offside: episodio che fu duramente contestato dal tecnico avversario Eusebio Di Francesco. Il raddoppio fu di Ciro Immobile, ad accorciare dopo due minuti fu il gol di Defrel. Nelle altre occasioni, la Lazio vinse sempre con il risultato di 3-2 (Eurogol di Radu, Klose e Candreva nel 2013-14 e Mauri, Djordjevic e ancora Candreva l’anno successivo), mentre l’unica sconfitta biancoceleste √® di 0-2 con i gol di Berardi e Defrel, risalente al 29 febbraio 2016.

J.R.

 

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0