Inzaghi: “In una sola sera è successo ciò che accade in un intero campionato. Modulo? Cercheremo di inventarci qualcosa, ci aspettano 3 partite fondamentali”

Conf PostPartita

ROMA, Stadio Olimpico – A margine del match tra Lazio e Napoli, il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, ha parlato in sala conferenze nella pancia dell’Olimpico, rispondendo alle domande dei cronisti presenti.

Queste le dichiarazioni del mister.

 

Primo tempo quasi dominato, poi la Lazio è crollata sugli infortuni…

Tutto quello che capita di solito in un intero campionato è successo in una sola partita. Spiace perché eravamo stati compatti, coraggiosi; avevamo concesso solo quel pallone su Callejon che mi dicono essere in fuorigioco. Già ci mancava Wallace, poi abbiamo perso Bastos e con l’assenza di de Vrij a fine primo tempo un contraccolpo c’è stato. Vedremo per gli infortuni, lo stesso Milinkovic che aveva un problema al flessore c’era, e l’ho cambiato senza aspettare per non rischiare. Il più grave sembrerebbe essere Basta, aspetteremo gli esami per tutti. In questo momento siamo in grandissima emergenza.

 

Quanto hanno condizionato gli infortuni la partita?

Io credo che il Napoli non avrebbe vinto senza i cambi che ho dovuto fare, la Lazio vista nel primo tempo era meritatamente in vantaggio; penso che anche il secondo tempo si sarebbe svolto sulla falsa riga dei primi 45 minuti.

 

Che valutazione dai a Lucas Leiva come centrale di difesa?

Volevo mantenere il palleggio, il Napoli aveva corso più di noi nel primo tempo perché eravamo stati bravi a far girare il pallone. Potevo inserire Luiz Felipe che sta crescendo, ma non volevo dargli questa responsabilità e pensavo che mantenendo il palleggio la partita poteva continuare a essere viva. Il cambio di de Vrij si è fatto sentire nella testa e nelle gambe. Bisogna mettersi alle spalle questa serata, qualcosa mi inventerò, abbiamo queste tre partite per noi molto importanti.

 

Di solito quando avvengono questi infortuni si mette sotto accusa la preparazione atletica…

Noi al livello di staff abbiamo fatto il massimo, cerchiamo sempre di far recuperare tutti al meglio. È chiaro che analizzeremo tutto; ho riproposto la stessa formazione di Genoa, ad Arnhem abbiamo cambiato tanto. Lo scorso anno abbiamo avuto solo due infortuni muscolari a parte Biglia, ora ne abbiamo avuti quattro in una sola gara con anche Milinkovic da valutare.

 

Pensi che questa squadra abbia la forza morale per dare qualcosa in più nelle difficoltà?

Dovremo cercare di mettere in campo la squadra più competitiva possibile, ci aspettano tre partite non semplici.

 

Potrebbe ritornare la difesa a quattro?

C’è anche questa soluzione, è normale che non mi vada di cambiare in questo momento. Ora abbiamo solo Radu e Luiz Felipe disponibili, vedremo un po’.

 

Come valutavi l’episodio di Reina su Immobile sanzionato col giallo?

Non ho ancora rivisto nulla, se l’arbitro ha scelto così ormai non c’è niente da dire. C’è la var, gli aiuti ci sono.

 

Cosa hai visto che non è andato nel secondo tempo?

Ho visto che la difesa a 3 era composta da Basta che è un quinto, che Lucas Leiva era il centrale di difesa. Abbiamo provato a giocare così, ma non sarebbe bastato con una squadra normale, figurarsi col Napoli.

 

C’è la possibilità di andare sul mercato degli svincolati in caso di emergenza prolungata?

Non è semplicissimo andare a pescare giocatori in questi momenti, è una soluzione; oppure potremmo cambiare sistema di gioco per due partite. Qualcosa cercheremo di inventarci.

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0