CLASSIFICA – Lazio unica squadra a 10, dietro vince solo il Milan. Torino bloccato da Giampaolo, la Dea avanza piano

 

curva-nord-lazio1

 

 

di Niccolò Faccini

 

Ancora tre punti per la Lazio. A Genova la squadra di Inzaghi fa bottino pieno contro il Grifone e vola a quota 10 punti in classifica, in attesa della partita col Napoli, che disintegra il malcapitato Benevento (6-0 al San Paolo con Mertens sugli scudi) ed è a punteggio pieno dopo 4 giornate. Vince anche la Vecchia Signora sul campo dell’ostico Sassuolo: fa tutto Paulo Dybala, che con una tripletta si porta a casa il pallone e rende vano il provvisorio 1-2 di Politano per i neroverdi. Restando alla Mole, il Torino si ferma: gli uomini di Mihajlovic vanno sotto in casa con la Sampdoria di Giampaolo, Baselli rimonta il gol di Zapata e Belotti illude, prima del definitivo 2-2 firmato Quagliarella. Gara strana che ha visto protagoniste le squadre specialmente nella prima frazione di gioco, con le 4 reti messe a segno tutte nella prima mezz’ora. I granata salgono così a quota 8 in classifica. L’Inter sbriga la pratica Crotone con molti piĂą affanni di quanto non si potesse pensare alla vigilia del match dello Scida. Un super-Handanovic tiene infatti a galla i meneghini che poi solo nel finale trovano prima una zampata di Skriniar in mischia dopo una confusa azione da corner, e poi il gol che chiude i giochi di un visibilmente in condizione Ivan Perisic: per convincere ci sarĂ  tempo, intanto i punti in classifica non latitano di certo. Torna a vincere anche il Milan, dopo la disfatta di Roma: i rossoneri domano l’Udinese a San Siro (2-1) grazie ad una doppietta di Nikola Kalinic; inutile la rete del momentaneo pareggio di Kevin Lasagna. L’Atalanta di Gasperini ottiene un punto al Bentegodi contro il Chievo di Maran: al vantaggio di Bastien ha replicato il Papu Gomez su rigore (concesso dal Var e realizzato dall’argentino al minuto 85). per la Dea è un inizio in salita, che la relega nella seconda parte della graduatoria a quota 4. Infine, il Cagliari espugna il campo della SPAL grazie a Barella e al missile di Joao Pedro, facendo un balzo in avanti in classifica. Classifica che ora vede i sardi a pari punti con Roma (che ha però disputato una gara in meno) e Fiorentina. Inevitabile dare un’occhiata al prossimo turno, quando la Fiorentina farĂ  visita alla Juventus, il Napoli alla Lazio e l’Inter al Bologna. Semplici sulla carta gli incontri per Roma (a Benevento) e Milan (a San Siro contro la Spal). L’Atalanta cercherĂ  invece il riscatto tra le mura amiche contro il Crotone, mentre la gara della Dacia Arena tra Udinese e Torino dirĂ  molto sulle prospettive delle due squadre. Il campionato è appena iniziato, non resta che mettersi comodi e godersi lo spettacolo.

 

N.F.

Follow LAZIALITA on Social
0