Bonatti: “Lavoriamo per arrivare pronti. Contento di chi fa parte del gruppo”

bonatti

Il precampionato estivo è quasi al termine e la stagione calcistica sta per ricominciare. Non solo la Serie A, ma anche il Campionato Primavera sta per prendere il via e la Lazio di Mister Andrea Bonatti ha intenzione di esserne una protagonista. Intervenuto ai microfoni di , il tecnico biancoceleste si è detto fiducioso riguardo la stagione che comincerà tra un mese: ”

In queste settimane di lavoro il caldo ha pesato e abbiamo risentito dell’elevata temperatura. Domani abbiamo un’amichevole in programma; poi staccheremo quattro giorni ad avremo successivamente una nuova fase di lavoro. Questo ci porterà a migliorare la nostra condizione per l’inizio di campionato, il 9 settembre.
CI sono nuovi innesti e questo vorrà dire che dovremo ricominciare da capo, ma non ne sono spaventato. Fa parte del mio ruolo da allenatore, i neorrivati si integreranno al meglio. I ‘99 e i due fuoriquota ‘98 rimasti dalla precedente annata devono dare un’importante dimostrazione di maturazione, in parte già vista, perché sia di buon esempio per il miglioramento dei giovani.

Vi è un po’ incertezza su valore degli organici avversari, indipendentemente dal fatto che il nuovo girone comprende le prime 16 squadre d’Italia. Gli organici sono mutati, noi abbiamo perso giocatori importanti, come normale che sia; sono però contento di chi è qui, tutti hanno il mio gradimento tecnico e la mia fiducia. Numericamente siamo ancora un po’ scarsi ma se possibile allungheremo la rosa per essere maggiormente competitivi.

Bisogna trovare soluzioni congrue con le esigenze della Lazio Primavera. Abbiamo tempo per compiere le dovute valutazioni. Chi entrerà nel nostro gruppo, deve essere a disposizione ed possedere il bagaglio tecnico e caratteriale adeguato per crescere dal punto di vista professionale. Questo è lo spirito mio, dello staff e del gruppo.

Alla prima giornata incontreremo il Chievo, una squadra guidata da uno dei migliori tecnici della categoria, Lorenzo D’Anna. Non lo conosco personalmente. I clivensi alla prima di campionato rappresentano un notevole scoglio, ma prima o poi occorre da affrontare tutte.

Dall’Under-17 sono arrivati ragazzi nei quali ho intravisto potenzialità sulle quali lavorare con pazienza. I ‘99 hanno un anno importante alle spalle e all’inizio, avendo investito formandoli nei mesi scorsi, loro avranno la priorità nelle scelte. Se ciò potrà portare a una rilassatezza nei ‘vecchi’, questi verranno sostituiti: nessuno con me ha il posto assicurato”.

Follow LAZIALITA on Social