Scudetto 1915, l’avv. Mignogna: “Siamo in fase di attesa, la Figc deve decidere solo sui documenti storici”

 

1915-scudetto-ridotta1

Si torna a parlare dello Scudetto del 1915 e torna a parlare l’avv. Mignogna ai microfoni di RadioSei: “Siamo in una fase di attesa, aspettando che scada l’ultimatum concesso dal presidente Tavecchio per eleggere il rappresentante della Lega di Serie B. Se si arrivasse ad un nuovo commissariamento, ci dovremmo rapportare con un Tavecchio che a quel punto diventerebbe l’uomo potentissimo del calcio italiano. Mi hanno riferito di fortissime frizioni a livello federale, io continuo però a sostenere una cosa inoppugnabile: la FIGC dovrĂ  prendere una decisione solo ed esclusivamente sulla base del diritto, e il diritto non potrĂ  che portare all’ex aequo. Se andasse qualcosa storto e ci dovessimo accorgere che fosse invece la politica a prevalere sul diritto, allora ci organizzeremo per bene, magari con sit-in di rappresentanza in FIGC che, civilmente, rappresenti come questa sia una rivendicazione della Lazio intera e della sua storia ultracentenaria per onorare i caduti del 1915. L’uscita di scena di Lotito dagli organi Federali non è stata una notizia nĂ© buona nĂ© cattiva, non deve incidere in nessun modo perchĂ© la FIGC deve decidere solo sui documenti storici e nient’altro“.

Follow LAZIALITA on Social
0