Cardoselli, l’esordio è soltanto rimandato: per il centrocampista biancoceleste è tempo di Final Eight

Cardoselli2

 

Tra prima squadra e Primavera. Così ha vissuto questi ultimi mesi Cassio Cardoselli, centrocampista della Lazio classe ’98, giunto alla sua quarta convocazione tra i grandi. Dopo essersi messo in mostra tra gli Allievi allenati da Franceschini nell’annata 2014/15, il centrale di centrocampo di Anzio ha guadagnato la promozione in Primavera nella scorsa stagione, sotto la guida di Simone Inzaghi, che lo ha proposto più volte titolare nel proprio scacchiere, trovando risposte importanti anche in grandi occasioni (suo il goal in Supercoppa italiana 2015 contro il Torino, che aveva regalato il momentaneo vantaggio alle aquile). In seguito a uno stop nella prima parte dell’attuale campionato Primavera, Cardoselli è rientrato negli schemi di Andrea Bonatti, consacrandosi tra i protagonisti del sorprendente cammino della Lazio, che ha conquistato il primo posto nel Girone A e l’accesso diretto alla fase finale del trofeo.

Fin da giovanissimo sono arrivate, più volte, offerte dall’altra sponda del Tevere, tutte rispedite, con rispetto, al mittente; il cuore ha prevalso, la fede biancoceleste, tramandata dal nonno e dal papà, è forte e salda: Cassio ha scelto sempre la Lazio, e adesso iniziano a maturare i primi frutti. Nelle ultime settimane mister Inzaghi, che conosce bene il ragazzo, gli ha concesso l’opportunità di allenarsi in più occasioni tra i grandi, portandolo con sé all’Olimpico (dai cui spalti ha seguito il derby di semifinale di coppa Italia) in panchina, inserendolo stabilmente nell’elenco dei convocati in questo finale di stagione, come accaduto anche per l’ultima gara di Crotone.

L’esordio tra i grandi? È solo rimandato; ora ad attendere Cardoselli ci sono le Final Eight del campionato Primavera (in programma dal 4 all’11 giugno), obiettivo per cui lui e il resto dei compagni di squadra stanno lavorando al massimo, al fine di potersela giocare con qualsiasi avversario.

Nel frattempo Inzaghi continua a tenerlo d’occhio, con la speranza che possa diventare un’altra giovane freccia del suo arco.

 

S.M.

 

 

 

 

 

(foto: profilo Instagram)

Follow LAZIALITA on Social
0