Coppa delle Coppe, quando Nedved illuminò la finale di Birmingham: un assaggio di Lazialità, 14° volume, da OGGI in tutte le edicole

Schermata 2017-05-16 alle 09.39.35

 

Lo vedremo imperversare nella Capitale, precisamente allo Stadio Olimpico, per la finale di Coppa Italia tra Juventus e Lazio. La carriera di Pavel Nedved, ora vicepresidente dei bianconeri, è strettamente legata alla storia della Lazio: il Pallone d’Oro 2003 ha alzato trofei internazionali solo con i biancocelesti, mettendo la sua firma sul primo torneo vinto, la Coppa delle Coppe. È stato proprio lui ad aprire le segnature per le aquile nella competizione durante il match d’apertura contro il Losanna (terminato 1-1, si giocò in casa dei capitolini); ed è sempre lui a firmare l’ultima rete dei ragazzi di Eriksson, quella che vale il trionfo, quella che vale la Coppa delle Coppe, come racconta il quattordicesimo libro di Lazialità (completamente dedicato al primo grande successo europeo), di cui vi presentiamo un breve estratto:

Favalli serve Conceiçao con le mani, il portoghese appoggia su Almeyda che verticalizza immediatamente per Salas, il cileno – controllata la palla sulla trequarti – serve Vieri che batte a rete col sinistro: la palla si alza a campanile, Vieri cerca di riconquistare caparbiamente il pallone con un contrasto aereo, arriva Nedved e con una mezza girata di destro in la la palla nell’angolo basso alla sinistra del portiere. Gooool!”

 

 

 

LAZIALITÀ È DA OGGI IN TUTTE LE EDICOLE DI ROMA E PROVINCIA: NON PERDERE IL 14° VOLUME, UNO SPECIALE INTERAMENTE DEDICATO ALLA CONQUISTA DELLA COPPA DELLE COPPE, PER SEMPRE NOSTRA!

Il racconto di quell’avventura, episodi mai rivelati, foto inedite e non solo, vi aspettano!

 

 

DI SEGUITO LA FANTASTICA COPERTINA

 

IMG_2828

 

 

(CLICCA QUI PER INFO SU TUTTI I VOLUMI DI LAZIALITÀ)

 

Follow LAZIALITA on Social
0