Diaconale: “Da applausi la reazione della tifoseria ai torti subiti, ora affrontiamo la Samp per l’Europa. La scritta SPQR? Posizione da chiarire…”

 

1132657_0150708_arturodiaconale-777x437

Intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, il responsabile della comunicazione del club biancoceleste Arturo Diaconale ha avuto modo di parlare del derby di Roma vinto dalla Lazio domenica scorsa: “Volevo sottolineare due cose, prima di tutto il comportamento dei tifosi, perché non so quale tifoseria poteva reagire in maniera così composta dopo un’ingiustizia come quella subita dalla Lazio. Poi anche la squadra ha reagito dando una prova di maturitĂ  incredibile, e il fatto di essere immediatamente al corrente delle ingiustizie non ha provocato reazioni inconsulte. Va detto che negli ultimi 4 derby tutte e due le tifoserie si sono comportate bene dando una prova positiva che riguarda l’intera cittĂ  di Roma. Nell’intervallo mister Inzaghi ha spiegato ai ragazzi che la partita si poteva vincere e i giocatori sono tornati in campo con la giusta voglia di fare, che ha prodotto il risultato di cui siamo fieri. Domenica contro la Sampdoria sarĂ  una partita importante, se vinta ci farĂ  approdare in Europa, possiamo essere felici ed orgogliosi per questo finale. Fino a quando non c’è matematica Inzaghi fa benissimo a tenere viva la tensione, perché nel calcio non bisogna dare nulla per scontato. La squadra però come la tifoseria ha la tensione giusta. La scritta SPQR sulle maglie della Roma? Non so se l’utilizzo sia stato autorizzato dal Comune e sia consentito a tutti visto che il marchio è di grandezza planetaria. Di certo non se ne può fregiare solo una squadra della capitale, sono curioso di sapere se c’è stata autorizzazione, e se per caso si è voluta dare l’impressione di un’identificazione tra squadra e cittĂ  è sbagliato: la cittĂ  si identifica con tutte e due le squadre, e direi soprattutto con quella piĂą antica che ha portato il calcio a Roma. Spero venga chiarita questa posizione dall’autoritĂ  comunale. Anche la Lazio può scendere in campo con SPQR identificando con l’aquila l’appartenenza alla cittĂ , non solo la lupa è simbolo di Roma ma anche l’aquila. Utilizzare in modo libero il brand SPQR quanto meno è uno spreco. Lo sponsor Seleco? L’identitĂ  di una squadra è fatta dalla sua storia, ed è un piacere poterla ricordare: è fatta di momenti belli e meno belli, ma è un piacere onorarla perchĂ© è legata alla città”.

Follow LAZIALITA on Social
0