PRIMAVERA – La Lazio batte 2-1 l’Hellas Verona grazie al solito Rossi: matematico l’accesso alle Final Eight!

 

Alessandro-Rossi

Quando mancano tre giornate alla fine del campionato il Verona, reduce da quattro vittorie consecutive che hanno permesso di raggiungere il terzo posto in classifica con una partita in meno, sfida la Lazio, seconda miglior difesa e prima con tre punti di vantaggio sulle inseguitrici (e con una partita in meno): l’importanza del big match si percepisce immediatamente, le squadre si studiano per i primi 30 minuti, poi l’attaccante Tupta spiazza Borrelli su rigore e fa 1-0 per i padroni di casa. L’Hellas prende coraggio e Buxton si divora il possibile gol del raddoppio, facendo neutralizzare una sua conclusione da un attento Borrelli. N’Diaye ci prova allo scadere, ma la sua conclusione di esaurisce in un nulla di fatto, e la squadra di Bonatti va negli spogliatoi sotto di una rete. Nella ripresa cambia la musica, con le aquile che spingono e al 60′ ottengono il pareggio grazie al solito Rossi, che si libera di Ferrari e con un pallonetto non lascia scampo al portiere di casa. A questo punto la Lazio spinge ed al 71′ Folorunsho mette in mezzo un pallone che Bari deve solo spingere in rete, per il vantaggio biancoceleste. La Lazio è bravissima ad amministrare il vantaggio e a portare a casa una vittoria fondamentale, che vale il primo posto matematico nel Girone A e soprattutto l’accesso alle Final Eight!

Follow LAZIALITA on Social



Vuoi seguire la Lazio in ritiro ad Auronzo di Cadore?

Scopri adesso le offerte riservate ai lettori di Lazialità