Diaconale: “Noi umili, mentre qualcuno era convinto di stravincere. Inzaghi determinante, oggi la Lazio ha obiettivi importanti”

 

1132657_0150708_arturodiaconale-777x437

Quella di ieri √® stata una serata importante per la Lazio, per i tifosi, e anche per la societ√† capitolina. Dopo il comunicato di Lotito, arrivano anche le parole di Arturo Diaconale, intercettato dai microfoni di Tmw Radio: “C’√® soddisfazione, la Lazio ha fatto una doppia impresa e il merito di Inzaghi √® stato quello di interpretare benissimo le due gare. La squadra √® stata brava a seguire il suo allenatore con tanta umilt√†, mentre la Roma era convinta di stravincere le due partite: chi aveva preventivato di fare un sol boccone degli avversari si √® dovuto ricredere. Il mister? Io lo conoscevo come giocatore e poco come allenatore; la sua qualit√† migliore √® la professionalit√†, prepara e interpreta le partite al meglio, poi √® uno dei pochi che capisce le gare in corsa, questa √® una dote importante. Il nuovo Conte? Caratterialmente no, perch√® Conte prepara i suoi giocatori con tanta tensione. Simone √® uno molto calmo, ma dal punto di vista della professionalit√† si assomigliano. I ragazzi che sono cresciuti dentro la Lazio credo che adesso abbiano l’interesse di proseguire questo discorso in questa squadra, e credo che in teoria Simone Inzaghi potrebbe diventare determinante per la riconferma di alcuni calciatori, per√≤ va detto che il cammino di ognuno di loro √® fatto di tanti fattori: famiglia, ambizioni, procuratori. La presenza di Inzaghi √® un elemento in pi√Ļ che pu√≤ spingere a rimanere, tuttavia √® difficile trattenere un giocatore qualora volesse andare via ad ogni costo: molto dipende dal calciatore e dagli obiettivi che vuole perseguire, certo √® che la Lazio oggi ha degli obiettivi importanti e chiunque ne abbia di importanti deve pensare di poterli perseguire con la Lazio. L’altra finalista? Difficile fare previsioni, la Juve √® forte di una vittoria che √® difficile ribaltare, sar√† comunque una bella finale per la Lazio. Al terzo posto invece la Lazio ci deve credere, ci sta provando”.

Follow LAZIALITA on Social
0