Scudetto 1915, l’avv. Mignogna: “Numerosi tentativi di depistaggio e sabotaggio da parte di antilaziali, ma la nostra tesi √® sacrosanta”

 

lo-scudetto-spezzato

L’articolo pubblicato sul Tempo nella giornata di ieri, decisamente contrario alla proposta di assegnazione dello Scudetto 1915 a Lazio e Genoa, non √® passato inosservato. Continua la rivendicazione dei laziali e dell’avvocato Gian Luca Mignogna, intervenuto sulle frequenze di RadioSei: “La situazione √® in una fase di stallo dato che luned√¨ ci sar√† il completamento del Consiglio Federale, e Tavecchio ha ormai deciso di arrivare alla decisione attraverso un passaggio consiliare. Nei giorni scorsi ero stato buon profeta quando dicevo che temevo che la decisione potesse diventare ostaggio di decisioni politiche: ma c’√® tutto un mondo laziale prontissimo a reagire. La mia risposta alle tesi formulate ieri da un collega di fede romanista sul Tempo √® semplicissima: si tratta solo di un tentativo di depistaggio e sabotaggio alla nostra tesi che invece √® sacrosanta. Ieri si √® scatenata una tempesta in un bicchiere d’acqua, visto che quanto emerso dall’articolo su Il Tempo era gi√† stato oggetto mesi fa di confronto con Il Fatto Quotidiano. Non abbiamo occultato niente, abbiamo portato fatti nuovi inconfutabili e qualunque tentativo di depistaggio non cambia lo stato delle cose. La partita incriminata, quella tra Internazionale di Napoli e Naples, √® stata senz’altro annullata come dimostra il comunicato federale che abbiamo rinvenuto: ci furono irregolarit√† di tesseramento: qualcuno ora prova a dire che √® stata rigiocata. Esiste un solo trafiletto della Gazzetta dello Sport che parla della disputa del primo match, senza che per√≤ via sia prova che si fosse giocato l’eventuale. E’ bene evidenziare, inoltre, che il trafiletto parla di campionato “nuova edizione” e non di quello allora in corso. e non si capisce se si trattasse di un match di Prima Divisione o di categoria inferiore, n√® tantomeno esiste alcuna prova che tale incontro sia stato ufficiale ed omologato. Inoltre comunque il Napoli ha un numero di matricola e di iscrizione federale diverso dalle precedenti squadre napoletane, quindi non potrebbe in ogni caso reclamare alcunch√®. Le vere omissioni, a ben guardare, sono di chi porta avanti queste tesi antilaziali, come ho ben spiegato con un articolo a mia firma pubblicato oggi sulla prima pagina e nella pagine sportive del Tempo.

Follow LAZIALITA on Social
0