Keita, una notte da Pacha a Barcellona

 

KEITA Birthday Compleanno

Doppio passo in campo, “paso doble” in discoteca. E’ stato un compleanno “infinito” per Keita Balde, che ieri ha spento 22 candeline. Il senegalese, dopo aver brindato nel pomeriggio a Formello insieme alla squadra, ha lasciato l’allenamento prima del previsto. Mentre Immobile e compagni svolgevano la partitella finale, il classe ’95 si dirigeva in tutta fretta all’aeroporto di Fiumicino. Ad attenderlo c’era un aereo pronto a volare in Spagna per partecipare come ospite d’onore alla serata del Pacha, noto locale del lungomare di Barcellona. «Special Keita Balde B-day». Era questo lo slogan presente sulle locandine dell’evento. Da giorni la serata era sponsorizzata sui social network, e Keita non è voluto mancare. L’ex Barça ha un feeling particolare con il capoluogo catalano e, quando ne ha l’opportunità, ne approfitta per una visita lampo. Tre giorni fa però si è dovuto accontentare di fare un salto a Milano, dove con l’amico Patric ha incontrato un altro spagnolo, l’attaccante del Milan Deulofeu. Se in campo Keita non ama ripiegare in fase difensiva, lontano dal terreno di gioco sembra non accusare il continuo via vai tra treni e aerei. La rotta è spesso la stessa, ma in casa Lazio la direzione è unica. Biglia a Pescara e Milinkovic al Dall’Ara lo avevano redarguito per l’atteggiamento di sufficienza mostrato in campo. Un’incomprensione tattica, nulla di più. Inzaghi lo aspetta a Formello per la seduta pomeridiana, e dopo la serata di ieri, spera di vederlo ballare anche tra le maglie del Torino.

Il Messaggero / Valerio Cassetta

Follow LAZIALITA on Social
0