Basta: “Può essere la stagione della svolta. Milinkovic uomo chiave, derby grande gioia”

Dusan Basta

E’ alla sua nona stagione di Serie A, la terza in biancoceleste. Dusan Basta, per quanto si voglia dire, è il terzino biancoceleste titolare della prima squadra di Roma. Prima di lui, molti serbi hanno vestito la maglia biancoceleste: da Stankovic ai compagni di reparto Mihajlovic e Kolarov. Con Basta, insieme a Milinkovic e Djordjevic, continua la tradizione serba di Formello. Il terzino biancoceleste, intervenuto ai microfoni del portale Alo.rs, ne ha potuto parlare in un intervista in cui ha toccato temi caldi come la fresca vittoria nel derby e gli obbiettivi stagionali degli uomini di Inzaghi:

Questa stagione può diventare una svolta per noi. Abbiamo totalizzato 53 punti in 27 partite, stiamo facendo un campionato di livello. Se avessimo avuto questi punti in altre stagioni saremmo stati ancora più in alto. Se vogliamo arrivare tra le prime tre non possiamo sbagliare nulla. In ogni caso, l’importante è qualificarsi per l’Europa. Il derby? Bellissima sensazione, è stata la mia prima vittoria contro la Roma. Siamo consapevoli di quanto fatto, ma non possiamo rilassarci: c’è un ritorno da giocare e vogliamo conquistare la finale. Milinkovic? Ottimo giocatore oltre che bravo ragazzo. Forse il giocatore più importante della nostra squadra, ed è solo all’inizio della sua carriera. Tra qualche anno potrà essere inarrestabile, si comporta già da leader. La Nazionale? Stiamo facendo bene fin ora ed è importante qualificarci al più presto per i Mondiale, darebbe nuovo lustro alla storia calcistica del nostro Paese. Non penso che una mia convocazione possa dar fastidio al progetto giovani, ma non decido io. Chiunque è stato chiamato o verrà chiamato in seguito, ha l’obbligo di dare il cuore in campo. Quella maglia è sacra, chi lo indossa lo deve tenere bene a mente”.

Follow LAZIALITA on Social
0