Galeazzi a ‘Quelli che’: “La squadra faccia ‘mea culpa’. Immobile? Non √® il bomber che serve alla Lazio”

Giampiero-GaleazziAll’indomani dell’amaro pareggio casalingo contro il Milan, Gian Piero Galeazzi √® intervenuto ai microfoni di ‘Quelli che hanno portato il calcio a Roma‘. Questa la sua disamina della gara: “Non √® possibile sciupare un’opportunit√† del genere. La squadra deve recitare parecchi “mea culpa”, non si possono buttare punti in questo modo. Son stato il primo a puntare il dito verso Immobile: √® un giocatore generoso, ma non √® il bomber che serve alla Lazio. O non √® un attaccante di razza o serve rivedere gli schemi di gioco.¬†Non fa la differenza, serve un goleador vero. Marchetti poi a volte si fa male da solo, la differenza¬†viene avvertita dalla squadra perch√© √® comunque un portiere di grande esperienza. Il discorso verte sulle troppe occasioni sciupate, la Lazio non merita quel posto di classifica, dispiace sottolineare il fatto di Immobile ma avevo detto in tempi non sospetti che aveva bisogno di un giocatore da affiancargli. Pur avendo un Anderson che a tratti fa la differenza, mi sembra non ci sia tutto questo grande feeling tra compagni. Devono essere pi√Ļ cinici e pi√Ļ continui, forse l’attuale condizione psicologica e fisica non sono ideali. Ci sono sempre 20 minuti in cui la Lazio si rende pericolosa, ma Inzaghi deve scoprire dov’√® il problema. Bisogna mettere il pallone in rete, non dimostrare di giocare come il Real Madrid. Il rigore c’era, ma poteva pure non essere dato. Poi quando il Milan ha deciso di attaccare, la Lazio si √® dimostrata impreparata. Dal punto di vista mentale bisogna lavorare“.

Sul discorso Europa League: “L’Atalanta non pu√≤ tenere questo ritmo fino alla fine, la Lazio deve lottare almeno per il quinto posto. Il Milan pu√≤ far bene, psicologicamente ha tutte le possibilit√† giuste. L’Inter ha trovato il passo giusto, le milanesi sono necessarie nel campionato italiano“.

Sulla prova dei singoli: “Ho visto un grande de Vrij, uno dei migliori difensori europei; il centrocampo tiene magnificamente. Ho visto invece un Keita apatico che ha giocato senza voglia, mi sembra non voglia rimanere alla Lazio e cos√¨ non va bene. L’avrei addirittura sostituito prima. Hoedt ha un buon piede, una buona visibilit√† di gioco, gli olandesi sono stati degli ottimi acquisti. Serve soprattutto un centravanti“.

Follow LAZIALITA on Social
0