Le PAGELLE di Guido De Angelis: “Finalmente arriva la prima vittoria contro una big. Felipe il migliore, bene Lulic. Murgia senza paura, Biglia e Parolo sugli scudi”

Schermata 2017-01-31 alle 23.25.31

 

MILANO – La Lazio riesce “nell’impresa”, come definita alla vigilia da mister Inzaghi, di battere l’Inter, squadra reduce da ben 9 vittorie consecutive tra campionato e coppe. Il risultato finale √® di 1-2, forse troppo stretto rispetto alle occasioni create dai biancocelesti, arrivati a tu per tu con Handanovic molte volte, sprecando almeno 4 opportunit√† clamorose. Bastano le reti di Anderson e Biglia, che rimane freddo dal dischetto, a superare l’ostacolo nerazzurro: inutile il goal di Brozovic arrivato al minuto 84, successivamente all’espulsione di Radu. Come di consueto al termine della partita, arrivano le pagelle del nostro direttore, Guido De Angelis.

 

 

MARCHETTI 6 – Tutto sommato la sua partita √® sufficiente. Fa un paio di parate importanti, in occasione del goal forse avrebbe potuto fare qualcosa in pi√Ļ.

PATRIC 6 – √ą autore di un bel primo tempo, poi, anche per la forza di Perisic, avversario di turno, cala nella ripresa.

DE VRIJ 6,5 – Dopo qualche gara al di sotto, l’olandese sembra riprendersi:¬†questa sera la sua prestazione √® buona.

HOEDT 6,5 – Bravo anche lui, che non soffre Palacio, e nemmeno sfigura contro Icardi.

RADU 5 РStava per rovinare tutto a dieci minuti dalla fine, la sua espulsione è un peccato, visto che non giocherà la semifinale. A parte le due ammonizioni, il romeno disputa una buona gara.

PAROLO 7 РBravo. Questa sera mette in campo la migliore gara del 2017. Sbaglia sotto rete, ma il suo errore non è da condannare: è arrivato su tutti i palloni giocabili, spesso senza sbagliare.

BIGLIA 7 – Questa sera √® andato bene, oltre all’aspetto meramente tattico, finalmente l’ho visto andare a parlare e a farsi sentire¬†con l’arbitro. Non sbaglia un rigore pesante.

MURGIA 6,5 РNon ha avuto paura di San Siro, aveva davanti un centrocampo importante. Fa sentire la sua personalità, importante il lancio eseguito per Immobile, che si procura poi il rigore (WALLACE sv).

FELIPE ANDERSON 7,5 РMeriterebbe 8, ma sbaglia diversi goal. Resta il migliore in campo, colui che trascina la squadra. Oggi si intende alla perfezione con Lulic (MILINKOVIC 6 РNon era al meglio, entra per tenere il risultato in favore della Lazio).

IMMOBILE 6,5 РFa quello che può, non si ferma mai in campo. Si divora un goal importante, ma riesce a guadagnarsi un rigore importantissimo ai fini del punteggio.

LULIC 7 – Bene il bosniaco. Mette in campo tutto ci√≤ che ha, oggi fa vedere anche la qualit√†: l’assist sul primo goal di Anderson √® di notevole fattura. Rullo compressore, crea solchi sulla fascia sinistra¬†(LUKAKU 6,5 – Bene il terzino belga, che limita, per quanto pu√≤, Candreva).

 

INZAGHI 8 – Bravo Simone, bella Lazio. Vive la partita al massimo, tanto da rischiare l’espulsione entrando in campo. Per quasi tutta la partita, circa 80 minuti, la squadra √® stata padrona¬†del campo, determinata, senza mai lasciare troppo spazio ai padroni di casa. Oggi √® la prima vittoria contro una big.

Follow LAZIALITA on Social