Delio Rossi compie gli anni: ecco le sue imprese biancocelesti

laziozone26

Uno dei volti più amati seduti sulla panchina biancoceleste dell’era Lotito: mister Delio Rossi compie gli anni oggi. Tecnico della Lazio dal 2005 al 2009, Rossi ha avuto il merito di compiere molte delle imprese legate ai primi anni dell’era Lotito.
Valorizzata dall’exploit della coppia del gol Rocchi-Pandev, la sua Lazio agguantò il terzo posto in Serie A nel 2006-07, raggiungendo un’incredibile qualificazione in Champions in cui ricordiamo un combattutissimo Lazio-Real Madrid 2-2, dove i biancocelesti sfiorarono l’impresa. La vittoria più prestigiosa sicuramente è quella della Coppa Italia 2008-09: l’arrivo di Mauro Zàrate  fu un successo, la Lazio batté la Juventus nella doppia sfida di semifinale sia all’andata che al ritorno e vinse contro la Sampdoria la lotteria dei rigori che assegnò il primo trofeo dell’era Lotito.

Ma il volto di Delio rimarrà impresso soprattutto per le vicende legate ai derby: tre sono state le sue vittorie storiche: 3-0 (Ledesma, Oddo, Mutarelli), 3-2 (Pandev, Rocchi, Behrami) e 4-2 (Pandev, Zàrate, Lichtsteiner, Kolarov). Dopo la stracittadina del 10 dicembre 2006 (quella terminata per 3-0), i laziali amano ricordarlo per il suo tuffo nella fontana del Gianicolo nel postgara: un gesto che fece avvilire non poco i rivali giallorossi e gioire i tifosi biancocelsti. Impresse nella mente rimangono anche le sue corse sfrenate sotto la Curva Nord, in particolare quella dopo il gol di Valon Behrami segnato allo scadere di una stracittadina ormai destinata al pareggio.

Il suo addio segnò la fine di quattro anni in cui, nonostante una rosa modesta, i tifosi biancocelesti ricominciarono a sognare. Era una Lazio di combattenti: dai Campioni del Mondo Peruzzi ed Oddo, alla coppia Rocchi-Pandev, dalle accelerazioni di Lichtsteiner alle botte dalla lunga distanza di Aleksandar Kolarov, passando per nomi come quelli di Stefano Mauri e Cristian Ledesma. Una parentesi in cui, in un calcio sempre più condizionato dal denaro, Delio Rossi ha saputo insegnarci cosa significhi  “Lazialità“.

Follow LAZIALITA on Social
0