FORMELLO – Domani si riparte in vista del Chievo. Torna Lulic, da verificare Basta e Kishna. Squalificati Immobile, Meggiorini e Cesar

 

IM_Simone_Inzaghi-770x470

FORMELLO – Si riparte domani in mattinata, ci saranno da smaltire le tossine dello Juventus Stadium: la sconfitta di Torino non compromette nulla e non altera un’ottima classifica, che dopo 21 giornate recita 40 punti. Le preoccupazioni vengono piuttosto dalle continue ammonizioni che, anche questa volta, causeranno assenze importanti. Infatti, Ciro Immobile è stato ammonito per proteste nel corso della prima frazione di gioco a Torino e, diffidato, salterà la gara contro il Chievo. I clivensi sono in un periodo nero, venendo da 4 sconfitte consecutive aggravate da 13 gol subite, con una media di oltre tre gol a gara: una gara storicamente ostica per la Lazio sarà ulteriormente complicata dunque dall’assenza del miglior marcatore biancoceleste, che si aggiungerà a quella di Keita, ancora impegnato con il Senegal in Coppa d’Africa. Rientrerà Lulic, dopo la squalifica, mentre andranno verificate le condizioni di Basta e Kishna, non convocati per il match contro la Vecchia Signora. Qualora il serbo non dovesse farcela, verrà riproposto Patric, che non ha demeritato nelle ultime uscite. In attacco ad oggi è probabile che il terminale offensivo sia Djordjevic, con Rossi che presumibilmente avrà un’altra chance in panchina tra i grandi. Tra gli ospiti mancheranno di certo Cesar e Meggiorini, che erano diffidati e sono stati entrambi ammoniti nella gara contro la Fiorentina; in più saranno da verificare le condizioni di Sergio Pellissier. Domani si ricomincia, la Lazio deve guardare avanti.

Follow LAZIALITA on Social
0