PRIMAVERA – Lazio-Spal 1-0, Bonatti ringrazia Portanova, Lazio seconda ad un punto

 

IMG-20170114-WA0000

PRIMO TEMPO – Si torna a giocara. Al “Fersini” i ragazzi di Bonatti cercano i tre punti per agganciare la vetta. La prima occasione arriva al 13′ con Bezziccheri che raccoglie l’assist di Muzzi. Palla sopra la traversa e risultato ancora bloccato. Al 24′ gli ospiti sfruttano il primo cambio, fuori Costantini dentro Cantelli. Allo stesso minuto, Thiam lascia la porta in ritardo, ma ne Rossi ne due volte Bari riescono a spjngerla dentro prima del ritorno del portiere che salva i suoi. Al 40′ secondo cambio obbligato per gli emiliani, Artioli lascia il campo in barella, al suo posto Cigognini. Poi l’arbitro stupisce molti, concessi 8 minuti di recupero ma il risultato non si sblocca.

SECONDO TEMPO – Si riprende con gli stessi 22 che hanno terminato il primo tempo. All 49′ arriva il primo giallo del match e se lo guadagna Picozzi che entra duro su Portanova. Occasione sprecata per gli ospiti, un errore di Petro concede il tiro a Strefezza che spara alto. Al 53′ poi Shaka commette fallo su Bezziccheri, altro giallo per la Spal. Ci prova ancora la Lazio, palla lunga per Muzzi, esce Thiam in acrobazia, Bezziccheri tenta il pallonetto ma ancora Thiam rinvia di testa, ci prova al volo Portanova ma il portiere blocca a terra. Si scaldano gli animi, Folorunsho guadagna punizione a trequarti campo facendo ammonire Di Pardo al 58′. Primo cambio casalingo, fuori Muzzi per Al-Hassan. Al 73′ Ubaldi lascia il posto a Scarparo. Passa un minuto e Rossi serve Bezziccheri, Equizi lo atterra prima di entrare in area: rosso diretto. Sulla punizione scaturita, Miceli colpisce la traversa, Bari si avventa sul pallone e la tocca per Portanova che spara in rete da pochi centimetri. È il 79′ quando Petro riceve la prima ammonizione biancoceleste. Secondo cambio per Bonatti, al 83′ Bezziccheri lascia il campo accompagnato dai medici per un colpo alla caviglia destra, al suo posto Javorcic. I ragazzi venuti da Ferrara cercano il pari a nervi tesi, basta un contrasto di Al-Hassan per far estrarre all’arbitro il giallo. Nei 4 minuti di recupero la retroguardi laziale non soffre e guadagna il secondo posto con Samp e Verona, mentre la Fiorentina vola prima ad un punto dalle inseguitrici.

Lazio-Spal 1-0

Marcatori: 75′ Portanova (L)

 

LAZIO (4-3-1-2): Adamonis; Spizzichino, Miceli, Petro, Ceka; Portanova, Bari, Folorunsho; Bezziccheri (83′ Javorcic); Rossi, Muzzi (59′ Al-Hassan).

A disp. Borrelli, Spiezio, Spurio, Cardoselli, Rezzi.

All. Andrea Bonatti

 

 

SPAL (3-5-2): Thiam; Boccafoglia, Equizi, Ferrari; Di Pardo, Picozzi, Strefezza, Shaka, Artioli (40′ Cigognini); Ubaldi (73′ Scarparo), Costantini (24′ Cantelli).

A disp. Seri, Granziera, Anostini, Righetti, Maranzino, Boreggio, Maghini, Balboni, Vago.

All. Roberto Rossi

 

 

Arbitro: Francesco Raciti (sez. Acireale). Ass: D’annibale – Trasciatti

NOTE. Ammoniti: 49′ Picozzi (S), 53′ Shaka (S), 58′ Di Pardo (S), 79′ Petro (L), 88′ Al-Hassan (L)

Espulsi: 74′ Equizi (S)

Recupero: 8′ pt; 4′ st.

 

Primavera TIM, 13ª Giornata

Lazio-Spal

Sabato 14 gennaio, h. 14:30

Stadio Mirko Fersini, Centro Sportivo di Formello

 

Edoardo Brecciaroli

 

Follow LAZIALITA on Social
0