Spazio 900 si tinge di biancoceleste: Parolo:”Il derby ci ha dato la carica”, de Vrij: “L’anno prossimo vogliamo migliorarci ancora”, Immobile: “Quattro mesi fantastici, non fermiamoci”- FOTO&VIDEO

1unknown

Foto: S.S.Lazio

 

AGGIORNAMENTO ORE 23:20 – La Lazio sta lasciando spazio 900 alla spicciolata. Ad attenderli una cinquantina di tifosi, chenhanno acclamato, tra i vari, Lulic, Radu e mister Inzaghi.

AGGIORNAMENTO ORE 23:00: Prende le parola il centrocampista biancoceleste Marco Parolo:

Mancano ancora due incontri, Ma festeggiare con questi sorrisi a Natale… se me l’avessero detto qualche mese fa non ci avrei creduto. Ho capito subito che questo gruppo sarebbe stato importante, onestamente siamo piĂą avanti di quanto pensassi. Abbiamo la mentalitĂ  giusta e  voglia di fare. Inzaghi? Il suo merito piĂą grande è quello di crederci fin dall’inizio, di trasmettere il suo entusiasmo a tutti e di farci vincere. Lo si nota durante gli allenamenti, dove si lavora tanto a ritmi alti. Ed è questo che poi ti permette di essere in partita sempre e fare grandi .Non stavo accusando il fatto di non aver segnato. Ho sempre pensato che se avessi fatto goal anche io avremmo, avremmo potuto ottenere piĂą punti. La squadra ha voglia di fare e dimostrare, il derby ci è servito per far uscire ancora piĂą rabbia. A Genova abbiamo giocato la nostra partita, fa piacere sentire i complimenti di Giampaolo. Dopo Inter e Fiorentina avremo piĂą chiaro quale può essere il nostro obiettivo. Le due partite ci possono dare grande autostima. Sul campo non ho visto nessuna squadra piĂą forte della Lazio; se vai a vedere il campionato ci sono squadre con mentalitĂ  piĂą formata. Il fatto di essere in alto in classifica ha sorpreso tutti, me compreso. Dovremo essere bravi nelle difficoltĂ , che sicuramente ci saranno, a essere uniti e compatti per ripartire

AGGIORNAMENTO ORE 22:45: E’ la volta del tecnico Simone Inzaghi (sslazio.it): “Sono qui da 17 anni e conosco l’ambiente, conosco ogni punto della nostra cittĂ . Abbiamo vissuto una settimana difficile nel post derby. Ho perso tante stracittadine da giocatore, ma in tutti quei vari gruppi avevamo piĂą fatica a rialzarci. I ragazzi sono stati bravissimi a reagire sabato e hanno dato prova di grandissimo carattere a Genova. Il regalo per questo Natale mi auguro possa essere la miglior conclusione possibile dell’anno; inoltre, auguro tanta felicitĂ  e tanta salute ai presenti”.

AGGIORAMENTO ORE 22:30: A parlare, in attesa alle presidente, a Lazio Style Channel, il team manager Maurizio Manzini (sslazio.it): “Sono passati tanti anni, l’emozione e la commozione di essere davanti a voi è sempre quella del primo giorno. Quest’anno in maniera particolare, sento moltissimo l’emozione. Vorrei ringraziare tutti voi, c’è questa cosa che mi viene da dentro, questa grandissima passione.Tutto questo mi riporta doverosamente a rivolgere un ultimo grazie e lo dico da laziale. Speriamo, sicuramente c’è l’impegno, di raggiungere quei traguardi che il laziale merita, che il laziale ha guadagnato, e che il laziale, sono convinto, otterrà.Con queste certezze e con questa particolare emozione che, permettendomi di parlare al gruppo e in rappresentanza della prima squadra, rivolgo i migliori auguri per uno splendido Natale e per un 2017 che sia foriero di raggiungere quei risultati ai quali ambite e che indubbiamente meritate”.

AGGIORNAMENTO ORE 21:00: Tutti presenti, ultimi ad arrivare Hoedt, Cataldi e Murgia, accompagnati dalle rispettive fidanzate. Il menù della serata prevede due primi piatti: risotto mantecato con porcini, Castelmagno e tartufo nero di Norcia e paccheri alla amatriciana con lardo di Colonnata e scaglie di pecorino romano. Per secondo  faraona farcita con mandorle tostate in salsa di arancia. Contorno a base di patate al forno con pomodorini e olive taggiasche. Il dolce segue la tradizione natalizia: pandoro artigianale su letto di crema inglese, mousse alla nocciola e scaglie di torrone fondente. Si attende il discorso del presidente Claudio Lotito.


 

ROMA – Il Colosseo quadrato in zona eur è illuminato dalla luna. A pochi passi dal monumento va in scena la cena di Natale biancoceleste, a Spazio Novecento in zona EUR. In attesa di sfidare Fiorentina ed Inter, i ragazzi di Inzaghi insieme a tutto lo staff, la dirigenza e le proprie famiglie si ritrovano a tavola in una serata dallo sfondo elegante ma in cui aleggerĂ  lo spirito del Natale e dello stare insieme: quello spirito che richiama anche la LazialitĂ .

Radu il primo ad arrivare, che ha aperto le danze sulla passerella d’entrata.  Subito dopo, arrivano de Vrij, Parolo, Basta, Prce e Milinkovic, insieme a Stefano De Martino e il segretario Armando Calveri. A seguire, tutti gli altri componenti della rosa: circa 300 sono gli invitati complessivi.

Il primo a rilasciare dichiarazioni a Lazio Style Radio 89.3 è Stefan de Vrij: “Sto bene e sono contento di esser tornato in campo sabato scorso. Ho dovuto avere un po’ di pazienza, ma ora sto bene. Sono contento anche della vittoria contro la Sampdoria. Abbiamo fatto benissimo ed è stato importante vincere in un campo difficile come il Ferraris. E’ stato un anno abbastanza positivo per noi, soprattutto nella seconda parte. Spero che il prossimo anno sia ancora migliore perchĂ© vogliamo sempre migliorarci. Stiamo crescendo e mi auguro il meglio per la squadra.Chiuderemo l’anno disputando due belle partite contro due squadre forti come Fiorentina ed Inter. Giocheremo contro Pioli; gli voglio bene ma quella sera vorremo vincere. Dopo la partita contro i nerazzurri spero che possa sorridere io, non lui. Ci concentriamo sulla Fiorentina e poi penseremo all’Inter: vogliamo chiudere bene l’anno”.

Subito dopo, agli stessi microfoni, Ciro Immobile ed Angelo Peruzzi. Primo a parlare, il centravanti: “Siamo felici, c’è una bella atmosfera perchĂ© l’abbiamo resa noi ancora piĂą positiva visto gli ultimi risultati, siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo e vogliamo continuare così. Sono qui da 4 mesi e sono stati estremamente positivi, non siamo partiti con tutti i favori della critica ma piano piano, insieme al mister e al suo staff, siamo riusciti a far ricredere tutti. Adesso siamo lì: al quarto posto in classifica con 31 punti e non ci vogliamo fermare.Vengo elogiato anche se non segno, è un attestato di stima importante, nel calcio moderno l’attaccante viene giudicato per i gol però adesso serve un centravanti completo, io cerco di dare una mano e di fare quello che mi chiede il mister. Quindi quando esco dal campo se il mister è contento di quello che ho fatto per me è la soddisfazione piĂą grande. Poi se arriva anche il gol è ancora piĂą bello però non è un’ossessione”

Subito a seguire, il dirigente ed ex-portiere biancoceleste: ”

Siamo qui per un saluto di Natale, c’è tanta gente, il Presidente ci teneva tanto. Speriamo che tutto vada per il meglio.Stiamo facendo benino. I cavalli, però, si vedono all’arrivo, i bilanci si fanno alla fine. Dobbiamo continuare su questa strada, tra maggio e giugno vedremo quanto fatto di buono.Dopo il derby era importante ripartire subito, quella contro la Sampdoria è stata una vittoria decisamente positiva, ci tenevamo molto. Dispiace essere usciti sconfitti nella stracittadina ma ci sta perdere partite importanti. Ci tenevamo tanto, sia noi sia l’ambiente. Non dovevamo piangerci addosso e la squadra ha reagito subito al meglio. Speriamo di fare bene nelle prossime due da qui a Natale contro Fiorentina e Inter.A inizio campionato ci sono sempre tante incognite per tutti. Siamo partiti con il piede giusto, si è creato velocemente un entusiasmo che è fondamentale in una squadra molto giovane come la nostra. Questo è un aspetto che conta tanto.

img_1495

 

img_1489

 

img_1490

img_1484

 

img_1485

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0