Lazio-Fiorentina sette mesi dopo: per Inzaghi una sfida dal sapore di rivincita

Simone Inzaghi Lazio  Roma 17-09-2016 Stadio Olimpico   Football Calcio Serie A  Lazio - Pescara  Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

                                                                FOTO: Insidefoto

Un Lazio-Fiorentina dal sapore del tutto diverso. Sar√† esattamente questo il pensiero di Simone Inzaghi, a cinque giorni dalla sfida contro i Viola di Paulo Sousa, che si imposero per 4-2 nell’ultimo incontro dello scorso campionato. La squadra che quel 15 maggio 2016 – di domenica sera alle 20:45, stesso giorno e orario del prossimo match – affrontava il club toscano aveva infatti sembianze assai differenti da quella attuale: in quello che era il Klose-day, i biancocelesti giocavano senza pi√Ļ alcun obiettivo di classifica, al termine di una stagione sciagurata iniziata con Pioli e terminata proprio con il traghettatore Inzaghi. Seguiva poi la turbolenta e torrida estate – non solo da un punto di vista climatico – fatta di addii e di mancati arrivi, come ha insegnato la questione Bielsa.

Sette mesi dopo, la situazione appare completamente capovolta: Inzaghi √® ben saldo al timone della nave, dopo 16 turni ha conquistato 31 punti permettendo alla sua Lazio di stazionare costantemente nelle zone alte della graduatoria, a dispetto di ogni iniziale pronostico. Il derby ha rappresentato una battuta d’arresto quantomai indesiderata, ma Immobile e compagni hanno avuto una pronta ripresa con la Sampdoria, riuscendo ad allontanare lo spettro di un ipotetico contraccolpo psicologico. Questi i motivi per cui la gara assume dunque¬†un’importanza particolare per¬†¬†il tecnico piacentino; il sapore √® quello della rivincita, l’obiettivo √® quello di conquistare ulteriori punti preziosi per giungere al meglio alla sfida col passato che chiuder√† l’anno: quella con l’Inter.

 

Laura Massa

Follow LAZIALITA on Social
0