Lazio, per la Procura la frase di Lulic non è razzista. Per il bosniaco probabili 2-3 giornate di squalifica

2016-12-04t155830z_1616210102_rc19da613b00_rtrmadp_3_soccer-italy-u202102557992ebh-u1701115004139zmg-620x349gazzetta-web_articolo

AGGIORNAMENTO 13:30 – Per i giudici federali, che hanno acquisito l’intervista di Lulic nel post derby, le parole del bosniaco non sarebbero di sfondo razzista. La procura federale della Figc, nella persona di Giuseppe Pecoraro, avrà 60 giorni per decidere cosa fare. Sicuramente arriverà il deferimento con relativo processo sportivo, quindi sembrerebbe molto difficile l’ipotesi 10 giornate di squalifica, tutto questo è riportato da Repubblica.it. Per Lulic sono probabili 2-3 turni di squalifica, che potrebbe scattare dal momento in cui la Procura darà un responso ufficiale.

AGGIORNAMENTO ORE 11:15 – Continuano gli strascichi di polemica lasciati dal derby. Anche Strootman potrebbe incorrere in una squalifica, che gli farebbe saltare le sfide cruciali contro Milan e Juventus. Infatti, la Procura Federale, ieri ha chiesto la prova tv al giudice sportivo Mastrandrea per le scorrettezze in campo dell’olandese. Verranno analizzati due episodi, il gesto del lancio dell’acqua verso Cataldi, che ha provocato la sua reazione, e la simulazione dopo la leggera strattonata del centrocampista biancoceleste.

 

In arrivo le squalifiche per gli episodi del derby. Quest’oggi, il giudice sportivo, Gerardo Mastandrea, prenderà una decisione in merito alla lite tra Strootman e Cataldi, ma non sulle dichiarazioni di Lulic. Per quanto riguarda il laziale e l’olandese, Mastandrea dovrà decidere, in base al referto di Banti, se sarà necessario compiere ulteriori indagini: da stabilire se il giallo a Strootman sia dovuto al gesto antisportivo o alla simulazione dopo la maglia strattonata. Per il centrocampista biancoceleste invece, si profilano due giornate di squalifica. Per quanto riguarda Senad Lulic, la squalifica diventerà ufficiale nella giornata odierna e la Procura Federale dovrà decidere l’entità della squalifica del bosniaco, che dipenderà dalle interpretazioni delle parole del biancoceleste: nel caso in cui avesse violato l’articolo 1 (violazione del principio di lealtà sportiva, ndr), le giornate di squalifica sarebbero da 3 a 5 più una multa, nel caso in cui avesse violato l’articolo 10 (i comportamenti discriminatorii, ndr), la squalifica prevista è di 10 giornate. Dunque, oggi verrà ufficialmente deferito, poi a Gennaio, la Corte di Giustizia deciderà in primo grado.

Follow LAZIALITA on Social
0