Corradi: “Per Inzaghi non è stato semplice essere l’ultima scelta, ma finora ha fatto molto bene”

 

ROME, ITALY:  Lazio's forward Bernardo Corradi (C) celebrates with teammates after scoring against AS Roma during their Serie A soccer match at Rome's Olympic stadium 21 April 2004.        AFP PHOTO PAOLO COCCO  (Photo credit should read PAOLO COCCO/AFP/Getty Images)

L’inizio di stagione della Lazio è stato piuttosto incoraggiante, con 14 punti dopo le prime 8 partite. Bernardo Corradi, ex attaccante biancoceleste, davanti ai microfoni di TMW Radio ha voluto elogiare sia la Lazio che il suo allenatore, Simone Inzaghi: “Simone Inzaghi ha fatto molto bene alla Lazio e ha fatto bene anche nel finale della scorsa stagione. Le sue squadre hanno un’identità, sanno bene cosa fare. L’estate non è stata semplice, avevano preferito tanti altri allenatori rispetto a lui che era ultima scelta. Uno come Inzaghi che ha legato la sua carriera alla Lazio poteva da subito essere importante. Se devo fare un appunto dico che la Lazio deve essere più arrembante, deve badare più a sé stessa. Devo dire che è stata gestita bene la situazione Keita. e penso a Sinisa e Simone uno contro l’altro mi fa sorridere. Conosco entrambi, Simone era uno che se la chiacchiera costasse qualcosa era in bancarotta, Sinisa era uno che stava sulle sue ma quando parlava aveva la battuta tagliente e ti faceva pesare il fatto che fosse un giocatore importante, di personalità. L’allenatore era Mancini che era anche stato compagno di squadra di alcuni, fra cui Mihajlovic e c’era quindi un altro tipo di rapporto“.

Follow LAZIALITA on Social
0