Pirozzi, sindaco Amatrice, a ‘Quelli che’: “Ringrazio la Lazio per l’iniziativa. Nel calcio c’√® anche del bello”

f1_0_il-personaggio-chi-e-il-sindaco-si-amatrice-sergio-pirozziSolidariet√†, calore, energia, speranza. Queste la parole chiave della giornata di domani, durante la quale la S.S. Lazio si recher√† ad Amatrice, centro nevralgico del drammatico sisma che ha colpito il Centro Italia lo scorso 24 agosto. Intervenuto ai microfoni di ‘Quelli che hanno portato il calcio a Roma‘, Sergio Pirozzi, sindaco della cittadina laziale, ha accolto cos√¨ l’iniziativa del club: “L’idea √® partita¬†dalla societ√†. C’√® un legame forte con questa terra, sia per le origini del presidente sia perch√© qui c’√® una folta rappresentanza biancoceleste. Il legame affettivo tra Roma e Amatrice √® profondo. Siamo ancora in piedi e lo √® anche la speranza; domani la serie A, che siamo abituati a vedere solo in televisione, si sposta per noi e questo √® un bel messaggio. La squadra far√† visita, alle ore 13:00, ai bambini della nostra scuola,¬†ricostruita in tempi brevissimi; i giocatori incontreranno i nostri figli, faranno la foto ufficiale, che spero possa aiutare¬†la mia gente. Il mondo del calcio sbaglia in molti casi, ma in certe circostanze √® grande e in alcuni momenti difficili emerge l’animo bello della societ√†. Spero domani sia un giorno di sole perch√© sono molto felice di questa giornata”.

Sulle condizioni generali di Amatrice:L’organizzazione √® stata perfetta, ieri abbiamo tolto le ultime tende e dopo 50 giorni tutti hanno la loro sistemazione. Abbiamo perso il 92%¬†delle nostre attivit√† economiche, anche l√¨ siamo riusciti a ripartire, perch√© senza il tessuto¬†economico tutto sarebbe stato impossibile. Spero che entro Pasqua tutto il necessario sia nuovamente disponibile. La gente di Amatrice mi ha ascoltato, ha messo a disposizione case che erano agibili consegnandole a chi ha perso tutto. Poche persone sono andate sulla cosa, alcune sono all’Aquila, ma lo zoccolo duro √® qui nel nostro territorio”.

“Ringrazio societ√† e tifosi. Questa √® una bella storia, come quelle di tutta la gente che ci ha aiutato in questi mesi. Avevo pronto il mio libro, ora aggiunger√≤ la parte dedicata a¬†quanto successo¬†perch√© il popolo italiano ha dimostrato di essere grande. Vinceremo anche noi il nostro campionato!“.

Follow LAZIALITA on Social
0