Farris: “Inzaghi un trascinatore. Se si √® forti con la testa, si possono raggiungere grandi traguardi”

57326d41c04ec6ffc3000001

Ai microfoni d Lazio Style Radio, √® intervenuto il preparatorebiancoceleste e collaboratore di Simone Inzaghi, Massimiliano Farris, il quale ha fatto il punto della situazione in casa Lazio oltre che un ritratto a 360 gradi dell’allenatore piacentino:“Con Inzaghi ci siamo conosciuti durante una sfida contro suo fratello in Primavera. Io e lui abbiamo tante idee in comune, questo ci ha permesso di ottenere buoni risultati sia in Primavera che qui. La squadra sta facendo quello che ci eravamo prefissati di fare, siamo in linea con gli obbiettivi, ma potremmo anche fare di pi√Ļ. Dalla sua, Simone √® un trascinatore: sente molto i colori biancocelesti, riesce a trasmetterli anche a noi. Non guarda in faccia nessuno, ma ha il massimo rispetto per tutti.

La stagione? Le nostre due uniche sconfitte, contro Milan e Juventus ci stanno: fanno parte di un processo di crescita e consapevolezza. Ora che i ragazzi stanno acquisendo consapevolezza, possono esprimere un bel gioco. Se si è forti con la tesa, si può raggiungere qualsiasi cosa.
Le grandi squadre, non sempre comunque esprimono un gran calcio: contro¬†¬†l’Empoli abbiamo vinto giocando male, ma preferisco questo all’aver perso a Milano nonostante i complimenti della prima mezz’ora.
Ricordo il nostro esordio con la Lazio: ero a vedere il derby il giorno prima, io e Simone avremo dormito si e no 30 ore in una settimana…
L’attenzione si √® poi spostata nuovamente sul tecnico biancoceleste: “Simone ha un’educazione straordinaria, √® cosi che riesce a gestire bene il gruppo. I ragazzi lo avvertono. Il sistema di lavoro che abbiamo creato lo scorso anno √® molto valido, quest’anno abbiamo anche il piacere di lavorare con nuovi collaboratori. Nel nostro spogliatoio prevale la serenit√†, in campo invece viene messa sempre la grinta, la fame e la voglia di vincere.
Il modulo? il 3-5-2 non √® accantonato, ci adattiamo alle caratteristiche degli avversari di volta in volta. Felipe Anderson, da esterno, ha avuto la sua pi√Ļ alta percentuale di dribbling vinti. Deve stare sereno. Anche Basta e Lukaku possono giocare esterni con questo modulo. De Vrij? Personaggio dalla caratura incredibile, fa crescere tutti. Un esempio per la squadra. Anche gli stessi Hoedt e Bastos ne hanno beneficiato.
La gioia pi√Ļ bella alla Lazio? La vittoria della Coppa Italia Primavera, un remake del 26 maggio…

Follow LAZIALITA on Social
0