Martusciello: “Sarà una Lazio aggressiva e di qualità, ma rispetto all’Inter voglio coraggio e audacia”

 

151653118-0271a6d6-d420-4e91-a93e-1b4d561ab0df

Conferenza Stampa di vigilia gara. E’ stato il turno di Martusciello, tecnico dell’Empoli, presentare al meglio la sfida dell’Olimpico tra la Lazio e i toscani, che si terrà domani alle ore15:00: “Voglio vedere il coraggio e l’audacia che non ho visto nei primi venti minuti con l’Inter. Cerco le risposte che sono state date nel corso della gara coi nerazzurri, anche se poi il tutto viene sempre messo in risalto dai risultati. A me interessa la crescita dei ragazzi“, questo è quanto riportato da Empolichannel.it.

Riguardo la sfida con la Lazio?

La Lazio? Quando vieni dalle sconfitte c’è sempre rabbia. Me li aspetto molto aggressivi: abbineranno questo alla qualità che hanno, quindi sarà una sfida difficile. Ma dal punto di vista del coraggio e della voglia di soffrire e di giocare dovremo essere alla pari. Abbiamo preparato la gara a seconda dei sistemi di gioco. Conosciamo gli interpreti e la loro qualità: è a livello dell’Inter. Da quello stadio, anche da giocatore, sono sempre uscito con le ossa rotte. Anche negli ultimi due anni abbiamo fatto brutte figure: spero che stavolta sia diverso

Gli infortunati?

C’è stata anche questa componente, ma fa parte di un campionato. A volte non succede, altre sì. Ci ha complicato le cose il fatto che certi problemi siano capitati solo in un reparto, ma anche le altre squadre devono farci i conti

Sulla tattica?

Da migliorare c’è sempre, ma lavoriamo tutti i giorni in funzione di questo. Dobbiamo pulire certe situazioni e renderle più continue.Dobbiamo diventare un gruppo che ha conoscenza di ciò che propone, ma non mi preoccupa il fatto di non segnare. Quando crei situazioni importanti arriverà anche il modo di sbloccare l’apatia. Abbiamo sempre avuto due, tre occasioni da sfruttare. Se non segniamo è un problema, ma non sono preoccupato. Mi stimolano le critiche, ma io ragiono in virtù di ciò che proponiamo

Sugli 11 che inizieranno?

Non ho dubbi, ma certezze. Ci saranno dei cambiamenti, ma solo riguardo all’aspetto fisico. Pereira sta crescendo, quando lo riterrò pronto lo farò giocare. Veseli è stato tesserato da poco e verrà in panchina, mentre Mchedlidze ha fatto pochi allenamenti e deve entrare in condizione. Lo stavo facendo entrare con l’Inter, ma si è fatto male Laurini

Follow LAZIALITA on Social
0