Chievo-Lazio, precedenti e statistiche: il Bentegodi sorride ai biancocelesti. Due anni fa l’ultimo successo a Verona firmato Candreva-Keita

chievo-lazio-0-2-2014

VERONA – Dopo due settimane di sosta causate dagli impegni delle Nazionali per le Qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018, torna finalmente la Serie A. La Lazio √® attesa dalla trasferta di Verona, dove incontrer√† il Chievo di Rolando Maran che ben ha fatto nelle prime due giornate battendo 2-0 l’Inter tra le mura amiche e perdendo soltanto di misura nel secondo turno a Firenze. Per quanto riguarda i biancocelesti, mister Inzaghi sembra orientato a tornare al consueto 4-3-3 con gli unici dubbi che riguardano centrocampo e attacco. In difesa, infatti, la linea a quattro davanti a Marchetti¬†dovrebbe esser composta da¬†Basta, de Vrij, Bastos¬†e¬†il rientrante¬†Radu, mentre a centrocampo, esclusi gli intoccabili¬†Parolo¬†e¬†Biglia, ci dovrebbe essere spazio per¬†Lulic.¬†Tutto ruota per√≤ intorno a¬†Keita: se il senegalese dovesse essere schierato dal 1′ nel tridente con¬†Immobile¬†e¬†Felipe Anderson, il bosniaco troverebbe spazio in mediana, altrimenti con il suo avanzamento, possibile maglia da titolare per¬†Milinkovic-Savic.¬†Tra le file clivensi, invece, largo al rodato 4-3-1-2 che tanto √® piaciuto al tecnico Maran nel turno precedente al Franchi nonostante la sconfitta, composto da Sorrentino, Cacciatore,¬†Dainelli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj,¬†Birsa;¬†Inglese, Meggiorini. In attesa del match, in programma domenica pomeriggio alle 15, ecco i precedenti e e statistiche tra le due squadre in Serie A in Veneto.

 

– PRECEDENTI: Sono 14 i confronti diretti in Serie A giocati al Bentegodi. La Lazio √® nettamente in vantaggio con 8 vittorie, 4 pareggi e due sole sconfitte, con 19 gol fatti e 13 subiti. Lo scorso anno, il match tra le due squadre venne disputato alla seconda giornata e i gialloblu si imposero con un roboante 4-0 frutto delle reti di Paloschi (due), Birsa e Meggiorini, nella partita immediatamente successiva alla cocente eliminazione dai preliminari di Champions contro il Bayer Leverkusen per la banda Pioli. Nel 2014/2015, √® annoverato l’ultimo pareggio, quando le due squadre impattarono sullo 0-0, mentre l’anno ancora precedente i biancocelesti trovarono l’ultima vittoria in terra veneta: fin√¨ 0-2, con le reti di Candreva e Keita che permisero alla Lazio di ottenere tre punti preziosissimi dopo la bufera per la cessione di Hernanes all’Inter negli ultimi giorni di mercato invernale, nell’anno di Petkovic e del Reja-bis.

 

РSTATISTICHE:  Prima del 4-0 nella gara d’andata della scorsa stagione (30 agosto 2015), il Chievo non batteva la Lazio da 12 gare di campionato al Bentegodi (quattro pareggi, otto sconfitte).

Il Chievo ha segnato 28 gol alla Lazio in Serie A: quella biancoceleste √® uno delle due squadre¬†a cui i veronesi hanno segnato di pi√Ļ nel massimo campionato (l‚Äôaltro √® l‚ÄôInter).

In tre delle ultime cinque trasferte di campionato la Lazio ha segnato almeno tre gol (Palermo-Lazio 0-3, Carpi-Lazio 1-3 e Atalanta-Lazio 3-4): 11 le reti totali nel parziale.

La Lazio ha segnato tre reti nel primo tempo nella prima giornata a Bergamo: nessuna squadra ha fatto meglio. I biancocelesti, però, hanno subito tutti i quattro gol nelle seconde frazioni di gioco.

In tutte le ultime sei partite di campionato del Chievo almeno una delle due squadre in campo non ha segnato: in cinque di questi match i gialloblu non hanno trovato la rete.

Il Chievo è imbattuto in casa in campionato da gennaio ( 0-4 contro la Juventus):  da allora cinque vittorie e quattro pareggi.

Sergio Pellissier ha realizzato sette gol contro la Lazio in Serie A: a nessuna squadra ha segnato di pi√Ļ.

La prima doppietta di Ciro Immobile in Serie A √® arrivata contro il Chievo, nel dicembre 2013 quando l’attaccante napoletano vestiva la maglia del Torino.

Riccardo Selvi

Follow LAZIALITA on Social
0