MERCATO – Il giudizio di Inzaghi: “Serve almeno un esterno, mi piace Dirar. Balotelli? Perché no, ma col petto gonfio”

dirar_3060380

Nella conferenza stampa andata in scena questo pomeriggio a Formello c’è stato tempo anche per parlare di mercato. Mister Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei cronisti sui nomi più caldi accostati alla Lazio negli ultimi giorni, Dirar e Balotelli su tutti. Sull’esterno marocchino del Monaco, con passaporto belga, l’allenatore della Lazio si è esposto in modo chiaro: “Mi piace, è un buon giocatore. Speriamo possa arrivare perché davanti c’è da riempire quello spazio lasciato da Candreva“. Un giudizio netto che a questo punto consegna la palla in mano al Ds Igli Tare. Dirar è un classe ’86 e attualmente è impegnato con il Monaco nei play-off di Champions League. Ha giocato l’andata contro il Valencia disputando un’ottima partita con la fascia di capitano sul braccio. La Repubblica questa mattina parlava di una trattativa in fase avanzata che potrebbe concludersi positivamente dopo il ritorno del play-off. Su Balotelli Inzaghi ha aperto ad un suo possibile approdo in biancoceleste, ma solo ad una condizione: “Negli ultimi anni non ha fatto benissimo, ma lui si potrebbe allenare nel migliore dei modi. Il problema sarà quello di un’eventuale integrazione in questo gruppo: bisogna stare qui ad allenarsi col petto gonfio“. Infine una precisazione sul possibile addio di Keita: “Se dovesse partire servirebbe un sostituto“.

 

Follow LAZIALITA on Social
0