Guido De Angelis: “Keita è passato dalla ragione al torto, contento per il ritorno della Curva Nord allo stadio”

Guido-Nuova-11

Consueto editoriale del direttore Guido De Angelis, in apertura di ‘Quelli che hanno portato il calcio a Roma‘, in onda sulle frequenze diRadiosei. Gli argomenti di quest’ultima puntata della trasmissione prima della pausa estiva sono caldi: dalle parole di Keita in chiave mercato, alla nomina del futuro responsabile della comunicazione in casa Lazio, terminando con il ritorno della Curva Nord allo stadio:

“Ieri ho letto le parole di Keita, credo che ha grandi doti ma non va bene così. Dalla ragione è passato al torto, per come è stato trattato dalla Lazio avrebbe avuto ragione ma così non si fa. È vero che non si gestisce tranquillamente, ma non è neanche così pazzo come lo descrivono. Si vedeva come partecipava, anche dalla panchina.

L’altra notizia riguarda Diagonale, che sarà il nuovo responsabile della comunucazione e dovrebbe essere presentato lunedì mattina.

La grande notizia è invece il ritorno della Nord. Il tifoso laziale non è autonomo senza Curva, basti vedere cosa è accaduto al derby, dove gli spalti sono stati lasciati totalmente agli avversari. Al derby bisogna esserci, anche quando c’è la protesta. Per me è una notizia importante, è vero chela Lazio sta perdendo tifosi, anche per la mancanzadi contatto con la società, ma non si può perdere una generazione di tifosi. In questo senso la protesta ha portato dei benefici ma non so quanto “lui” sia disposto a tentare di ricucire il rapporto. Non credo che sia cambiato, ma è necessario correre ai ripari per non far fuggire tutti come sta avvenendo”.

Follow LAZIALITA on Social
0