Mancini: “Se Candreva può ridarmi serenità? È un giocatore della Lazio, non dell’Inter”

 

roberto-mancini-inter_dxg0jf4mgcau1m0sfpb0aqg8d

AGGIORNAMENTO 28/07 ORE 10 – Roberto Mancini torna a parlare di Antonio Candreva in una conferenza stampa dopo il pareggio contro l’Estudiantes. Dopo aver ribadito per l’ennesima volta la falsità delle affermazioni che lo vedrebbero presto dare le dimissioni dall’Inter, ha risposto ad una domanda sul centrocampista romano:  Se Candreva può ridarmi serenità? Candreva è un giocatore della Lazio, non dell’Inter. Il precampionato ricco di tensioni più rendere la stagione in salita? Non lo so. Il sto facendo al meglio il mio lavoro per l’Inter perché voglio portare la squadra ad essere pronta all’inizio del campionato. Tutti gli altri discorsi non mi interessano.”

 

All’Inter si respira un’aria davvero irrespirabile. Al tormentone relativo alla nuova dirigenza si è ora aggiunto il ‘caso’ Icardi, nuovo obiettivo sensibile del Napoli per il dopo-Pipita e ormai con le valigie in mano, come confermato dalla moglie e agente Wanda Nara, e soprattutto il ‘caso’ Mancini: a tal punto che la Gazzetta dello Sport parli in prima pagina di possibili “Tiri Mancini”: già, perché il tecnico di Jesi non ha più salde le redini della panchina nerazzurra, e, deluso dalla nuova proprietà, starebbe seriamente pensando alle dimissioni. L’avventura di Mancini all’Inter potrebbe volgere al termine a breve, con tutti i clamorosi scenari, anche di mercato, che la vicenda porterebbe con sé. Intanto, la squadra esce sconfitta dal test amichevole contro il PSG di Emery: dopo 70′ minuti di buon calcio, l’Inter inserisce numerosi giovani e incassa il definitivo 3-1 nell’International Champions Cup. Al termine del match, il tecnico non ha nascosto un filo di amarezza per la situazione societaria:Non è cambiato niente rispetto a due giorni fa, è tutto normale”, e ha risposto in maniera sibillina a chi gli chiedesse del mercato in relazione alla vicenda Icardi e anche ad Antonio Candreva: “Dovete rivolgere la domanda al presidente“, ha glissato l’allenatore jesino. Una calma apparente che cela grossa insoddisfazione e lascia molti interrogativi irrisolti. L’esterno della Lazio e della Nazionale italiana è il primo obiettivo dell’Inter, e a giorni è previsto un incontro tra le società. Quel che è certo è che, con o senza Mancini, l’Inter fa sul serio per il numero 87 biancoceleste, che è deciso a cambiare aria e lasciare la Capitale.

Follow LAZIALITA on Social
0