EURO2016 – Griezmann abbatte la Germania: in finale sarà Francia-Portogallo

germania-francia-0-1-video-gol-rigore-griezmann-770x468

AGGIORNAMENTO 07/07 ORE 23:00: Una doppietta che entra di diritto nella storia, quella di Antoine Griezmann. Perché è ai campioni del mondo in carica, al portiere più forte del mondo. Perché riporta, dopo 10 anni, la nazionale francese a giocarsi una finale, davanti al proprio pubblico. Perché solo un mese e mezzo fa, l’Atletico Madrid perdeva la finale di Champions League, e Griezmann sbagliava un calcio di rigore, mentre dagli undici metri Cristiano Ronaldo consegnava la coppa al Real Madrid. Adesso, lo stesso Ronaldo si ritrova in una finale da sfavorito, mentre è Griezmann ad interpretare il ruolo di “grande in mezzo alle stelle”. Francia batte Germania 2-0. Fa tutto il centravanti francese; nel recupero del primo tempo ingenuità di Schweinsteiger, che commette fallo di mano in area di rigore; proprio dal dischetto, va l’attaccante francese, che calcia di potenza sotto l’incrocio: imprendibile per Neuer. Il secondo gol nella ripresa: nasce tutto da una magia di Pogba che fa secco Mustafi con una giocata in area: palla scodellata, Neuer smanaccia, Griezmann si avventa sul pallone e con la punta fa due a zero. La Francia soffre, ma è padrona del campo. Lloris fa gli straordinari, la Germania perde la bussola e anche la partita. Oggi è 07-07, e il numero 7 francese, Antoine Griezmann, porta i suoi in finale, contro il numero 7 per eccellenza: Cristiano Ronaldo.

 

Finisce la favola del Galles. Il confronto a distanza tra Gareth Bale e Cristiano Ronaldo lo vince il portoghese: a Lyone, il Portogallo batte il Galles per 2-0, con le reti dello stesso Cristiano Ronaldo e di Nani, entrambe marcate ad inizio secondo tempo. Partita abbastanza equilibrata, priva di emozioni nel primo tempo. E’ il fuoriclasse di Madeira, al 5′ della ripresa, a sbloccarla con uno stacco da grande campione, con la palla incrociata sotto al sette che non lascia scampo al portiere. Il raddoppio nasce ancora una volta dal talento di “Cr7”, che tre minuti più tardi serve Nani in area con un tiro cross: deviazione ad un metro della porta e raddoppio lusitano. La partita di fatto finisce lì, con il Galles che, soprattutto con Bale, prova a riaprire i giochi, ma a nulla serve: il Portogallo, dopo 12 anni, torna in finale.

Follow LAZIALITA on Social
0