Addio Bud Spencer, il saluto di Manzini: “Un grande uomo che amava la nostra bandiera”. E sul ritiro…

23ece294ae9a29b6937c6d2a9d7bb416-kM7E-U10801015071543z0-428x240@LaStampa.it_640x358A dare l’ultimo addio a Bud Spencer, deceduto lunedì 27 giugno, una folla incredibile si è recata oggi in Campidoglio, presso la camera ardente. A portare il saluto da parte della S.S.Lazio, con un omaggio floreale e la bandiera della societĂ  biancocelste, il Team Manager Maurizio Manzini, che ai microfoni di “Lazio Style Channel” ha voluto celebrare la scomparsa dell’ex sportivo e attore, rinomato tifoso della Lazio: “E’ stato un grande sportivo oltre che un grande attore. Da atleta ha portato lustro all’Italia con i colori della Lazio. Ha vinto medaglie di tutti i tipi. Posso dire con cognizione di causa che è stato un grande uomo, ho avuto il grande piacere e onore di conoscerlo. Stamattina sono andato a vederlo in Campidoglio, sono andato per rendergli omaggio e per portargli la bandiera oltre che l’omaggio floreale voluto dal presidente. L’amava tanto la nostra bandiera, aveva una vera e propria passione, ne era innamorato. E’ stato un uomo forte e semplice come la gente che oggi era lì per lui in fila. Vederlo così mi ha fatto grande impressione: aveva l’argento vivo addosso, ha fatto mille cose, stava sempre in movimento. E’ arrivato il momento del suo meritato riposo. Il film a cui sono piĂą affezionato? Domanda difficile, forse “Lo chiamavano Trinità” è quello che ricordo con piĂą gioia e nostalgia. Quel personaggio era proprio lui: burbero, falsamente aggressivo ma comunque un uomo dal cui agire sprigionava una generositĂ  senza pari. LascerĂ  un vuoto enorme nel mondo del cinema, dello sport e dell’arte. Un uomo così occupava un larghissimo spazio morale”. Prima di lasciare la diretta, il Team Manager ha rilasciato qualche parola sul ritiro estivo biancoceleste, senza però soffermarsi sulla limitata visibilitĂ  che dovrebbe essere concessa a tifosi e giornalisti, fonte di discussione di tutto il Mondo-Lazio: “Cominceremo l’ennesima avventura che spero porti a tutti i sostenitori della Lazio quelle soddisfazioni che per la loro passione, attaccamento ed entusiasmo meritano”.

Follow LAZIALITA on Social
0