Belgio-Italia 0-2, Giaccherini e Pell√® illuminano Lione e stendono i ‘Diavoli Rossi’

Esultanza Gol Emanuele Giaccherini Italy Celebration Goal Lyon 13-06-2016 Stade de Lyon Footballl Euro2016 Belgium - Italy / Belgio - Italia Group Stage Group D. Foto Photo News / Panoramic / Insidefoto

Foto: Insidefoto

L’attesa √® terminata. Sul campo dello ‘Stade des Lumi√®res” di Lione prende il via¬†l’Europeo dell’Italia, impegnata nella prima gara del girone E con il Belgio (nel pomeriggio la sfida tra¬†Svezia e Irlanda si √® conclusa con il risultato di 1-1). Antonio Conte disegna un¬†3-5-2¬†composto da una difesa targata Juventus – Buffon, Chiellini, Barzagli, Bonucci -, da un centrocampo schierato con Candreva, Parolo, De Rossi, Giaccherini e Darmian, e da un attacco affidato al duo Pell√®-Eder. Il Belgio di Wilmots risponde con un 4-3-2-1, con il giallorosso Nainggolan sulla mediana e Lukaku nel ruolo di terminale offensivo.

PRIMO TEMPO – Partono bene gli azzurri, ma il primo squillo della gara √® dei ‘Diavoli rossi’: sul tiro di Nainggolan, Buffon scalda i guantoni e respinge in angolo. Il Belgio si fa avanti, l’Italia contiene l’avanzata faticando nella costruzione della manovra, la pressione aumenta; alla mezz’ora ci prova Pell√®, il suo tiro a giro da fuori area si infrange per√≤ sul fondo. Passano pochi minuti (32′) e arriva il gol del vantaggio azzurro: Bonucci pennella dalle retrovie un lancio perfetto, Giaccherini raccoglie l’invito e, dopo uno stop impeccabile, infila Courtois. L’inerzia della gara cambia d’improvviso, l’Italia c’√®, reagisce e costruisce diverse occasioni per il raddoppio: prima Candreva impegna al 35′ il portiere avversario con un gran botta dalla distanza, poi Pell√© non trova la porta al 36′ e di testa manda fuori. La tensione del match sale a vista d’occhio, dopo un minuto di recupero l’arbitro Clattenburg mette fine alla prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO –¬†Si riparte dal vantaggio azzurro, in campo gli stessi 11 del primo tempo. La squadra di Wilmots impensierisce Buffon al 54′, quando Lukaku, sfruttando un errore di Darmian,¬†spreca la pi√Ļ grande¬†chance per il pareggio. Capovolgimento di fronte (54′), stavolta √® l’Italia a sciupare la palla del 2-0: assist di Candreva, ancora Pell√®, ancora di testa, ma Courtois non si fa sorprendere e respinge¬†la sfera. Al 58′ Conte richiama Darmian e schiera De Sciglio, Eder ci prova senza successo, al 62′ Mertens prende il posto di Nainggolan. Il match prosegue con il Belgio che cerca¬†invano il gol dell’1-1,¬†si succedono le sostituzioni di entrambe le compagini: al 75′ Immobile rileva Eder, Origi prende il posto di Lukaku, Carrasco quello di Ciman. Passano solo tre minuti e il ct azzurro opera l’ultimo cambio, con Thiago Motta pronto a rilevare De Rossi.¬†L’Italia¬†fatica a uscire dalla propria met√† campo, gli avversari ci provano a ripetizione, Origi si divora la rete che avrebbe ristabilito la parit√† all’82esimo. L’occasione colossale arriva per√≤ sui piedi di Immobile, che in contropiede sgancia una sassata fermata solo dal miglior Courtois. I minuti finali di una sfida convulsa volgono al termine, ma c’√® ancora tempo per sognare. Al minuto 92,¬†Candreva disegna un assist perfetto e Pell√©, questa volta, non pu√≤ sbagliare: l’Italia raddoppia, dopo 3 minuti di extra-time, a Lione finisce 2-0. Les lumi√®res – questa sera – si illuminano d’azzurro.¬†

 

Laura Massa

 

 

Follow LAZIALITA on Social
0