Onofri: “Bielsa? Il mio idolo! Pavoletti, non so perchĂ© abbia detto no alla Lazio”

claudio-onofri-620x330-620x330

Ai microfoni di radiosei Claudio Onofri, ex difensore di Genoa e Torino, ex allenatore e opinionista Sky Sport,  ha detto la sua sulle complicate vicende del mercato laziale. Primo punto la questione allenatore, su Bielsa ha affermato:Lui è il mio idolo assoluto, perchĂ© vedendo e seguendo le sua comunicazione capisci che è un personaggio intelligente. Quel modo che ha di far giocare le sue squadre con questo 3-3-3-1 è unico. Poi dal punto vista comunicativo è una persona intelligente. Nell’ambito calcistico può essere considerato un genio. Si distingue: ho visto quella scena dello spogliatoio del Marsiglia dove ha fatto un eloquio di 15 minuti con i giocatori per tirare fuori il massimo da loro dopo una sconfitta. Stupendo! Sicuramente è una posizione da valutare, tutto dipenderĂ  dai colloqui che avranno. Verrebbe ad allenare nella Capitale italiana, in una piazza conosciuta. La questione non si concentra immediatamente sul risultato. Non gli si chiede di vincere lo scudetto quest’anno. Ma se gli fai fare un mercato diretto da lui, con i tuoi mezzi, magari poi valorizzo il prodotto, valorizza la squadra. Si possono fare anche questi tipi di discorsi con Bielsa, ritengo”. Ha poi dato il suo giudizio su Ansaldi e Pavoletti: Ansaldi per me va bene, l’unico problema può essere rappresentato dall’etĂ  (29 anni,ndr): ma è un atleta che si impegna e fa gli allenamenti come si deve, altri due anni li fa tranquillamente. PerchĂ© Pavoletti ha rifutato la Lazio? Non conosco Pavoletti così a fondo per essere preciso su questa domanda. Quando ha rifiutato la Lazio non ci credevo, mi sembrava una cosa fuori dal mondo. Anche perchĂ© capisce perfettamente che va in una squadra forte, ne conosce il valore. Se sceglierĂ  il Milan invece della Lazio sarĂ  per altri fattori, fra cui quello economico”

Follow LAZIALITA on Social
0