Guido De Angelis: “Lotito prima di annunciare l’allenatore deve trovare un imprenditore che rilevi la società. Tifosi, non abbandoniamo la Lazio”

Guido Radio

Consueto editoriale della mattina del nostro direttore Guido De Angelis in apertura della trasmissione ‘Quelli che hanno portato il calcio a Roma’ in onda sulle frequenze di Radiosei 98.100. Tema principale l’allenatore della Lazio e la società: “Spero che entro la prossima settimana venga annunciato il nuovo tecnico biancoceleste, ma più che altro mi auguro che trovi un imprenditore che acquisti la Lazio e lo sostituisca. Non è possibile che dobbiamo aspettare che si accasi Ventura in Nazionale per vedere il nuovo mister a Roma. Adesso lui sarà impegnato con la FIGC e con il playout della Salernitana contro il Lanciano, cosa che mi dà veramente fastidio soltanto a pensarci. Stanno uscendo fuori sempre di più i limiti organizzativi e strutturali di questa dirigenza, che non riesce più a stare al passo. Persino Berlusconi ha chiesto scusa di recente per i suoi errori e per il fatto che tra i tanti impegni non è riuscito a dare sempre il massimo per il Milan. Lì tra l’altro c’è una società organizzata, cosa che noi non abbiamo. Sul fronte settore giovanile si parla di un ritorno di Bollini, ma anche lì sarebbe un altro passo indietro, nonostante il grande lavoro fatto questi anni con i giovani. Io spero che Lotito trovi sì l’allenatore di prima squadra e Primavera, ma che trovi al più presto un imprenditore che rilevi la Lazio. Il presidente ha abbandonato tutto, Formello sembra un dormitorio, non dà più linfa né notizie, non si sa più nulla. C’è il silenzio più totale e surreale. Io credo che neanche Tare ascolti più Lotito. Io fossi stato in lui mi sarei dimesso, com’è normale che sia, ma si sa che nella Lazio attualmente non c’è più nulla di normale. Anche dal ds albanese non filtra più nulla e così rischia di fare brutte figure. C’è una cosa da dire però: lui è l’unico a metterci la faccia e a prendersi le sue responsabilità. Ormai per fare qualsiasi cosa bisogna passare per la dogana. Quello che mi preoccupa è che tutte le squadre importanti di Serie A vanno avanti. Il Milan e l’Inter si stanno internazionalizzando sempre di più, la Juventus è in paradiso, la Roma e il Napoli acquistano. Noi invece stiamo alla stregua di Bologna e Sassuolo, che forse sono anch’esse più organizzate di noi.” Poi sul mercato: “Candreva e Biglia non si sa se rimarranno. Oggi leggo su molti giornali di Walace del Gremio per sostituire il metronomo argentino, ma in generale mi metto nei panni di chi scrive i pezzi sulla Lazio e do la mia totale solidarietà. Il problema è sempre a monte però: Lotito deve cedere la Lazio. C’è uno stato di totale abbandono e disinteresse nella Lazio. Noi lo ringrazieremo sempre perché ci ha salvato 12 anni fa, ma è ora di dire basta con questa storia. Ogni volta che arriva giugno e luglio e dunque la finestra estiva dei trasferimenti è un incubo. Quello che chiedo io ai tifosi è di non abbandonare la Lazio, visto che già questa società ci ha pensato. Non facciamo anche noi questo errore.”

Follow LAZIALITA on Social
0