Prandelli: “La Lazio sta valutando, non aggiungo altro. Balotelli? Non ingestibile, ma la priorità…”

Schermata 2016-05-29 alle 21.45.36

 

Il nome di Cesare Prandelli è il più discusso nell’ambiente Lazio: nell’ultima settimana era atteso un annuncio della società biancoceleste che avrebbe dovuto nominare il tecnico di Orzinuovi come nuovo allenatore; così non è andata. Intervenuto durante la presentazione del 10° Memorial “Tonino Cossetti”, in cui si è parlato anche del suo libro “Il calcio fa bene”, l’ex ct dell’Italia ha parlato del suo momento lavorativo, come raccolto da SpazioInter.it: “Nelle ultime settimane il mio nome è stato accostato più volte all’Atalanta. Posso solo dire che è sempre un grande onore essere affiancato a questa grande società. Ma non c’è mai stato un contatto, e ciò è stato confermato dalla stessa società bergamasca. Per quanto riguarda l’altra (Lazio ndr), invece, non dico nulla per rispetto di Presidente e società che stanno facendo le dovute valutazioni”. Insieme a Prandelli, anche Mario Balotelli sembrerebbe essere entrato in orbita Lazio: “Lui non è difficile da gestire, perché non è un cattivo ragazzo, né un calciatore ingestibile. Io ho sempre sostenuto il suo grande potenziale tecnico. Evidentemente il calcio non è mai stato prioritario per lui e quindi sono venuti meno gli stimoli“.

 

Infine ha modo di parlare dei bianconeri: “Che la Juventus abbia vinto più o meno scudetti, se ne parlerà per molto, troppo tempo ancora. La sportività sta nell’accettare che uno dica 34 e l’altro 32. Una cosa è certa: è una società vincente. L’unica, in Italia, con la dirigenza molto vicina a squadra e giocatori anche in settimana; questo fa la differenza. E Buffon è il giocatore che più ammiro“.

Follow LAZIALITA on Social
0