Guido De Angelis al Lazio Club Terracina: “Vi faccio i complimenti, è bello vedere così tanti bambini per la Lazio”

WhatsApp-Image-20160526 (2)

Nella serata dedicata a Ledesma nel suggestivo ambiente del Lazio Club Terracina, non può mancare di certo Lazialità ed il suo (nostro, ndr) direttore Guido De Angelis, accorso per festeggiare una colonna della Lazio degli ultimi anni, a cui ha deciso di dedicare l’ultima copertina della storica testata:“Complimenti e buonasera a tutti, è un piacere vedere così tanti bambini. Questa sera ho incontrato il figlio del Presidente del vecchio Lazio Club Terracina e mi sono emozionato perchè andavo nei Lazio club quando avevo vent’anni, ho sempre detto di essere nato in curva, tra gli Eagles Supporter e nei pomeriggi in zona Prati, con quel signore discutevamo su chi dovesse giocare, poi ho intrapreso l’avventura da cronista, facendo fatica perchè con la Lazio è così. Sono sempre affezionato alla gente, è bello vedere i bambini con la sciarpa o la maglia della Lazio, penso sempre che dobbiamo manifestarci di più”. Poi ricorda una partita di circa cinquant’anni prima con un suo coetaneo: “Questo signore mi ha ricordato un Lazio-Brescia del ’66-’67, ma come hai fatto  ricordare questa partita?” La risposta è romantica ma con un finale amaro: “Fu la prima partita ce vidi allo stadio con mio padre, il loro portiere parò tutto e noi perdemmo, andando in serie B”. Ancora Guido: “Ecco, tanto per rimanere in tema. Io li chiamo gli anni di piombo della Lazio, peggiori di questi. Abbiamo visto campi senza l’erba. Qui ho visto delle foto con grandi campioni, e vorrei che in questo club con più di 500 iscritti, come tanti altri, la Lazio dovrebbe essere sempre presente con i suoi calciatori. Ma questa sera c’è il simbolo che è la cosa più bella del mondo, quando entra Olympia si ferma il mondo, tutto passa ma l’aquila non passerà più ed averla qui è bellissimo. Io farò di tutto per spingere il Lazio Club Terracina, perchè oltre all’amicizia vedo tanta bella gente. Laziali bella gente”.

Edoardo Brecciaroli

Follow LAZIALITA on Social
0